Gli "Ospiti" della Sala Macchine


Home Page | Comments | Articles | Faq | Documents | Search | Archive | Tales from the Machine Room | Contribute | Set language to:en it | Login/Register


Nota: i miei commenti (quando ci sono) sono in italico

Il Topolino Cieco

Personaggi & interpreti

IO: Me medesimo
Cx: (x=1..n) Collega/i
Ux: (x=1..n) Utente/i(Utonto/i?)

Corre l'anno di grazia 2003, e' una mattina di primavera e io me ne sto tranquillo a battere sui tasti, quando il telefono squilla. Rispondo e sento dall'altra parte la voce di C1:

C1: F, dovresti fare un salto da $cliente... occorre installare un'aggiornamento.
IO: va be'

Mi attacco al telefono, chiamo $cliente e mi metto d'accordo per l'appuntamento.

Il giorno dopo mi presento nei suoi uffici e mi metto al lavoro... Le cose filano via lisce, e' roba di routine... carico le librerie, lancio i programmi di aggiornamento e batto inutilmente sui tasti per far credere che l'operazione non possa essere eseguita anche da una scimmia ammaestrata... insomma mi annoio.

Male! Malissimo!!! Quando mi annoio mi lascio andare, perdo i freni inibitori, comincio a considerare il mio prossimo come degno di attenzione e (orrore!!) gli utonti come esseri umani... e quel che e' peggio, li tratto come tali.

Cosi', quando vedo uno di costoro (chiamiamolo U1) lamentarsi tra se e se, scuotere la testa, e prendersela col PC vado a chiedere cosa c'e' che non va.

So cosa state pensando. E' quello che penso anch'io. Ma ve l'ho detto, mi stavo annoiando.p> Comunque: salta fuori che U1 lavora come grafico e che ha dei problemi col mouse.p> "Questo maledetto coso non si muove... e' gia' il terzo che mi tocca cambiare in due mesi!"

do' un'occhiata alla scrivania, ingombra di briciole, carte, residui di gomma per cancellare e chi piu' ne ha piu' ne metta e butto la' un "Non sara' mica sporco?"
U1:"Sporco? In che senso?"
IO:"Sporco dentro... qua, ti faccio vedere..."

Prendo l'arnese, lo giro e tolgo la pallina... come volevasi dimostrare: i tre cilindretti sono incrostati da far pieta'.

"Vedi? Questi tre cilindretti vanno puliti, altrimenti non sentono bene il movimento della pallina e il cursore si muove male sul video..."
U1: "Accidenti, chi se lo aspettava? Come faccio a pulirlo?"

ALLARME ROSSO!!!

Segue una breve dimostrazione. U1 e' contento e io mi dirigo alla postazione affidatami. In quel momento mi sento richiamare.

U1: "Scusa, ma ogni quanto devo pulirlo?"
IO: "Dipende da quanto lo usi, da quanto e' sporca la scrivania e/o il tappetino... comunque, ogni volta che lo senti poco sensibile ripeti l' operazione e sei a posto..."
U1: "Ma e' una seccatura... non c'e' modo di evitarlo?"
IO (Tra me e me): "Si', non usare la scrivania come un immondezzaio..." Ad alta voce:"No, e' inevitabile... a meno che non usi un mouse col sensore ottico..."
U1:"Un cosa?"
IO (tra me e me): "Ma questo fa il grafico e non sa nulla degli arnesi del mestiere?" Ad alta voce:"Si, si trovano in un qualsiasi centro commerciale, non costano neppure tanto... scusa, ma l'installazione e' in una fase critica, devo seguirla..."
U1: "ah, si,si.. fai pure..."

Tiro un sospiro di sollievo e torno a far finta di lavorare... non appena la cosa e' finita, approfitto di un momento di distrazione di U1, mi fiondo dal responsabile, faccio firmare il rapportino e me la squaglio.

Due settimane dopo, devo ripassare di li' a far pulizia in macchina, incontro in corridoio U1 e gli rivolgo un cenno di saluto: lui mi risponde appena. Va be', ho altro da fare, mi metto al lavoro.

Circa due ore dopo ho finito, e passo accanto alla scrivania di U1 per uscire; noto che usa ancora il vecchio mouse, ma che accanto allo schermo giace un mouse ottico nuovo fiammante, connessione PS2, con la corda arrotolata... la curiosita' la vince:

IO: "allora, ti hanno preso il mouse ottico..."
U1, con l'aria imbronciata:"No, me lo sono comperato io... ma non funziona!"
IO: "Be', riportalo indietro"
U1: "Non posso, lo hanno provato di fronte a me, ed in negozio funzionava..."
IO: "Va be', ma se qua non funziona, non funziona... e' in garanzia, ancora... a meno che tu non lo abbia aperto, o fatto cadere..."
U1:"No, l'ho trattato coi guanti... ci ho solo messo su l'etichetta"
IO:"Etichetta?"
U1:"Si', l'ho preso coi miei soldi e non volevo che me lo cambiassero di PC, pensando che e' dell'azienda. Ci ho attaccato il mio nome"

Prima che mi possa rendere conto del significato e delle implicazioni della frase, U1 allunga una mano e mi fa vedere: eccola li', l'etichetta... bianca, autoadesiva, scarabocchiata a penna... e applicata *sotto* al mouse ottico!!!

Oh, mio Dio... e adesso chi glielo spiega?

Fausto
15/12/2004

15/12/2004 00:00

Previous elenco Next

le storie degli ospiti sono in ordine sparso, quindi 'precedente' e 'successiva' possono portare su storie di altri autori

Comments are added when and if I (or the story's author) has the time to check them and after removing junk, phishing and so on. So don't hold your breath. Besides, if your comment doesn't get posted, don't write me about it. Evidently it wasn't worth it.

No messages this document does not accept new posts

Previous tales' list Next


This site is made by me with blood, sweat and gunpowder, if you want to republish or redistribute any part of it, please drop me (or the author of the article if is not me) a mail.


This site was composed with VIM, now is composed with VIM and the (in)famous CMS FdT.

This site isn't optimized for vision with any specific browser, nor it requires special fonts or resolution.
You're free to see it as you wish.

Web Interoperability Pleadge Support This Project
Powered By Gojira