Gli "Ospiti" della Sala Macchine


Home Page | Comments | Articles | Faq | Documents | Search | Archive | Tales from the Machine Room | Contribute | Set language to:en it | Login/Register


Nota: i miei commenti (quando ci sono) sono in italico

Il Telefono: La Tua Pena...

Glossario:
U1: Utente (o utonto?)
IO: me medesimo
Boss: il mio capo
SBoss: "il" capo...

(questa mi capitata in un periodo di lavoro in un CED aziendale)

Mi trovo nel Bunker, a sorbirmi il solito giro di manutenzione di software pre-guerra punica, e sto bestemmiando teneramente tra me e me, quando all' improvviso suona il telefono: come da antica abitudine faccio finta di nulla per i primi 3 squilli: tecnica necessaria per separare la paglia dalla pula, ovvero per stabilire se il questuante di turno ha veramente urgenza (senza contare un piccolo ma grazioso effetto collaterale: lo squillo reiterato tende ad innervosirmi, dandomi la giusta carica per affrontare l'utonto)...

Comunque, siamo arrivati al terzo squillo: non posso pi nascondermi.

"Pronto..." mugugno minacciosamente al telefono (a questo serve la "carica giusta"...)
U1: "Sei tu, F?"
IO: "Dato che ho risposto al mio telefono, e che il mio collega in ferie... e tu chi sei?" (nota: detesto chi chiama senza presentarsi).
U1: "hemm.. sono U1, ti chiamo dall'apparecchio di U2, perch il mio guasto"
IO (chiedendomi perch mi riempiono sempre di informazioni inutili... a meno che... no, non possibile...): "Va b, qual' il problema?"
U1 (vagamente innervosito): "herr... che il telefono non funziona..."
IO (ARRRGGGG!!! E' Possibile!!!): "grflzstxx...."
U1: "Hem... cosa hai detto? Non capisco bene..."
IO (cercando disperatamente di non crederci): "Nulla... mi chiedevo perch lo racconti a me..."
U1: "Perch ho bisogno del telefono, ci devo lavorare..."
IO (ormai rassegnato al solito colloquio demenziale): "Va be', e allora? Che sono un tecnico telefonico?"
U1: "No, ma sei un programmatore... ti intendi di elettronica..."
IO: "Ammesso e non concesso che una cosa implichi l'altra, continuo a non capire che c'entro io"
U1: "E' uno di quei telefoni col display elettronico..."
IO : "Anche il mio orologio."
U1: "C'e' scritto che programmabile..."
IO: "Ovvero puoi memorizzare dei numeri brevi. Che c'entro io?"
U1: "Ma comunque elettronico, no? Dentro c' un microchip..."
IO (fumando dalle orecchie): "Come nel mio microonde... Ascolta, io non aggiusto telefoni, e non li distribuisco. Se rotto, portalo a U3, che te ne dar un'altro e nel caso lo mander in riparazione."
U1: "Ma non puoi proprio..."

SBAM! (oops! Mi caduta la cornetta...)

...ma tutti qui finiscono???

Fausto

19/09/2003 00:00

Previous elenco Next

le storie degli ospiti sono in ordine sparso, quindi 'precedente' e 'successiva' possono portare su storie di altri autori

Comments are added when and if I (or the story's author) has the time to check them and after removing junk, phishing and so on. So don't hold your breath. Besides, if your comment doesn't get posted, don't write me about it. Evidently it wasn't worth it.

No messages this document does not accept new posts

Previous tales' list Next


This site is made by me with blood, sweat and gunpowder, if you want to republish or redistribute any part of it, please drop me (or the author of the article if is not me) a mail.


This site was composed with VIM, now is composed with VIM and the (in)famous CMS FdT.

This site isn't optimized for vision with any specific browser, nor it requires special fonts or resolution.
You're free to see it as you wish.

Web Interoperability Pleadge Support This Project
Powered By Gojira