Gli "Ospiti" della Sala Macchine


Home Page | Commenti | Articoli | Faq | Documenti | Ricerca | Archivio | Storie dalla Sala Macchine | Contribuire | Login/Register
Nota: i miei commenti (quando ci sono) sono in italico

La Nuova Antenna

Un piccolo preambolo, mi chiamo Tommaso e lavoro in un piccolo ISP a Prato Italia. Per alcuni nostri clienti che vivono dove la linea adsl non funziona o funziona male abbiamo configurato un ponte wireless che grazie ad alcuni access point (ap), antenne monodirezionali, e dei firewall Linux riescono a portare una linea Internet decente a queste persone.

Visto che i comuni ap non danno piu' affidabilita' (come posso farlo degli apparati per interni, messi in una scatola e attaccati su un palo sul tetto?), il nostro capo (TB) ha pensato di prendere 3 ap ipersuperextra da $cifrone l'uno!

Un mio collega ci ha lavorato per 2 settimane facendo pure modificare il firmware ai produttori dei superap (prima che me lo chiediate SI, abbiamo un firmware beta in produzione...)e finalmente e' riuscito a far funzionare quei mostri.

Arriviamo ad oggi...

Teoricamente dovremmo sostituire il ponte radio che guarda una collina e lasciare stare quello che vede Prato centro.

Ore 10:30 arrivano i nostri elettricisti di fiducia (EL1 e EL2), salutano raccattano il superap salgono sul tetto e cominciano a passare il nuovo cavo di rete dal tetto, stendono il serpentone, arrivano al nostro piano, interrano il cavo sotto il pavimento e arrivano in sala macchine.... DRIN! Ore 11:30 circa suona il tel, rispondo io e guarda un po' sono i clienti dell'altra antenna, quella che NON dovevano toccare, che non navigano piu'. Rapida analisi e vedo che non riesco piu' a raggiungere l'ap sul tetto.

Entro in sala macchine e gli faccio

IO: Non e' che avete toccato anche l'altra antenna mentre eravate su?
EL1 e EL2 in coro: Assolutamente no!
(e ti pareva?) IO: strano perche' l'altra wireless e' morta, non arrivo all'ap.
EL1: vado a vedere.

Passano 10 min e EL1 torna dal tetto.

EL1: prova adesso.
IO: clickety-click... clickety-click... Non va!
EL1: uhmm... io non ho toccato niente.
IO: provato a staccare la spina?
EL1: si ho staccato l'intera ciabatta togliendo l'alimentazione a tutti gli apparati.
IO: (Guardando Niccolo', il sistemista capo (SC)) Il firewall non ha piu' in arp il mac address di quell'ap, mentre l'altra antenna non ha problemi.
SC: Ok ci do un'occhiata io. clickety-click... clickety-click... Non va, c'e' da salire sul tetto.
IO: OK! Prendo il portatile.

Saliamo le scale, con portatile, cacciaviti, cavi di rete, uno switch, e un po' di fogli con gli indirizzi ip, ci arrampichiamo come Spiderman sul tetto, apriamo la prima scatola che contiene tutti gli alimentatori e lo switch, attacco il portatile e provo un ping NIENTE!

Cambiamo al volo lo switch, riprovo un ping... niente di nuovo. Apriamo la seconda scatola e vediamo che la luce della lan su quell'ap non si accende. Doh!

SC: Provo a spingere meglio il cavo di rete, te controlla il ping.
IO: OK.
ap: Click.
IO: Ora va!
SC: Maledetto cavo di rete!

Tanto per chiarire il cavo e' un cavo di rete standard (quindi non da esterni) che s'infila dentro una scatola di plastica tramite un buco fatto con il trapano che e' appena piu' largo, ed e' fissato alla scatola dall'esterno con una dose di colla e silicone, quindi sostituirlo NON e' un'alternativa praticabile.

SC: dobbiamo fissarlo un po' meglio.
IO: (componendo il numero con il cellulare) chiamo Alessandro (mio collega sistemista junior SJ) e lo faccio salire con il nastro isolante?
SC: No forse lo sistemo senza nastro...

SC ci armeggia un po' e poi il dannato cavo torna a far contatto quando rimesso nell'ap senza bisogno di fissaggio con nastro isolante.

Ma adesso arriva il bello... Si perche' la nostra antenna che contiene pure l'ap in questione e' uno scatolotto quadrato che ha gli attacchi identici su tutti e quattro i lati. Ovviamente SC nella fretta mica ha guardato come stava messa...

SC: E ora come la chiudo?
IO: Scusa?
SC: Mica mi ricordo come sta la polarita' dall'altro lato!
IO: Doh! E adesso?
SC: (Lampo di genio) Lo so io! Basta guardar il volo degli uccelli!!
IO: Ti ha dato noia il sole eh? Ti sembra il momento di guardare il volo degli uccelli e prevedere il futuro?
SC: No, pensaci un attimo...
IO: Uhmmm non ho fumato niente stamani, ancora non ci arrivo.
SC: I piccioni quando fanno i loro bisogni mica vanno di lato o dal basso, no?
IO: In effetti no, che acuto osservatore...
SC: Allora basta vedere che lato dello scatolotto e' sporco e abbiamo il nostro lato superiore!
IO: Non fa una piega...

Detto fatto, SC controlla il lato sporco e riavvita tutto. Intanto io richiamo SJ per fargli far le prove. Tutto OK. Riprendiamo cacciaviti e cavi di rete, nonche' il mio portatile e scendiamo di sotto.

Cosa ho imparato?

  1. Il miglior modo per rimontare un'antenna esterna e' il volo dei piccioni.
  2. Se devi smontare un'antenna di fretta, non pulirla dagli escrementi, potrebbero servirti..

Tommaso
15/05/2007 00:00

Precedente elenco Successivo

le storie degli ospiti sono in ordine sparso, quindi 'precedente' e 'successiva' possono portare su storie di altri autori

I commenti sono aggiunti quando e soprattutto se ho il tempo di guardarli (io o l'autore della storia) e dopo aver eliminato le cagate, spam, tentativi di phishing et similia. Quindi non trattenete il respiro.

In aggiunta: se il vostro commento non viene pubblicato non scrivetemi al riguardo, evidentemente non era degno di pubblicazione.

Nessun messaggio this document does not accept new posts

Precedente elenco Successivo


Il presente sito e' frutto del sudore della mia fronte (e delle mie dita), se siete interessati a ripubblicare uno degli articoli, documenti o qualunque altra cosa presente in questo sito per cortesia datemene comunicazione (o all'autore dell'articolo se non sono io), cosi' il giorno che faccio delle aggiunte potro' avvisarvi e magari mandarvi il testo aggiornato.


Questo sito era composto con VIM, ora e' composto con VIM ed il famosissimo CMS FdT.

Questo sito non e' ottimizzato per la visione con nessun browser particolare, ne' richiede l'uso di font particolari o risoluzioni speciali. Siete liberi di vederlo come vi pare e piace, o come disse qualcuno: "Finalmente uno dei POCHI siti che ancora funzionano con IE5 dentro Windows 3.1".

Web Interoperability Pleadge Support This Project
Powered By Gort