Gli "Ospiti" della Sala Macchine


Home Page | Commenti | Articoli | Faq | Documenti | Ricerca | Archivio | Storie dalla Sala Macchine | Contribuire | Login/Register
Nota: i miei commenti (quando ci sono) sono in italico

Nevica? No, E' La Tastiera

E' un normale lunedi' mattina di sole, polline e giocosi uccellini che si rincorrono fuori dalla finestra dell'ufficio di $societa_telecomunicazioni_italiana. Nonostante si sia in Luglio e facciano $gradi C dove $gradi=$temp_corporea+1, la finestra e' aperta perche' i condizionatori sono in sostituzione.

Embeh, mi sembra logico che le unita' di condizionamento debbano essere sostituire in blocco nel mese di luglio: in inverno fa troppo freddo per mandare la ditta sul tetto! Ma comunque...

Prendo servizio come al solito in orario follemente sballato e trovo il mio collega DV chino sul monitor ad editare su noto mail client $guarda_fuori un qualche componimento epico (penso io) su necessita' di backup, upgrade, rinnovo e smazzate simili da inviare al proprio capo per rendere $software_fatto_in_casa_con_strumenti_open_source_free un attimino piu' adatto all'uso che l'azienda ne intende fare (passaggio da 5 a 250 utenti in un mese!).

Qui non serve la premessa, ma una vera e propria spiegazione: siamo nell'anno 2000 ed il pc sul quale DV sta lavorando e' un Pentium 166 MMX con 64 mb di RAM e Windows 98SE con hardware DELL. Si, avete capito bene! $societa'_telecomunicazioni_italiana aveva ancora di queste schifezze e, per motivi ancora a me oscuri, io ed il mio collega eravamo costretti a lavorare con questi residuati bellici, usati da Mussolini per pianificare l'allestimento delle truppe nella seconda guerra mondiale!

niente di straordinario: moltissime grosse societa' acquistano hardware in blocco e poi lo utilizzano finche' non e' terminato il periodo di ammortamento, che per certi prodotti e' oltre i 5 anni. Ovviamente aggiornare tutto l'hardware in blocco costa un patrimonio, quindi si ritarda il piu' possibile.

Mi siedo alla mia postazione ed inizio a smazzarmi la posta, le lamentele ed i "suggerimenti" del mio capo: guinge il momento della pausa caffe' ed arriva il trenino di colleghi ad invitarmi a partecipare. DV non si schioda e continua invece a macinare caratteri su caratteri nella creazione del suo componimento. Il caldo e' sempre piu' intenso dato che le finestre sono spalancate per fare circolare un po d'aria.

Torno dalla pausa e trovo il collega DV connesso con 6-8 finestre terminale ad una trentina di server UNIX e firewall, intento nel reperimento di ulteriori dati necessari al completamento del suo poema epico.

Passano le ore ed il capo mi chiama in micro riunione a sorpresa un caldo atroce! La riunione finisce e torno in stanza, trovando DV sempre concentratissimo sulla sua opera. Passa un'altra oretta ed arrivano i colleghi per andare a mangiare:

io - "DV, che fai tu vieni?".
DV - "No, ho questa cosa importantissima che blabla yadadudu informix trasversal mutual turpiloquio come fosse una supercazzola 4 ore a scrivere a cariola!"
io - "OK, ti porto un panino?"
DV - "Si grazie: ti chiamero' come testimone di nozze al mio matrimonio per questo gesto di pieta'!"
io - "A dopo."

Chiudo la porta ed ora dovete usare l'immaginazione. Vi ricordate che il collega stava lavorando su un DELL vecchio di tipo 4-5 anni? Immaginate la polvere ivi raccolta? Il caldo ha fatto il resto...

Mentre muovo il primo passo verso la mensa sento un grido inumano pronunciare una singola sillaba: e' DV che grida e la sillaba e' "NO!". Poi la sillaba viene ripetuta una decina di volte ed ogni volta accompagnata da un fragoroso boato secco. Io ed i miei colleghi ci guardiamo torvi.

Faccio dietrofront ed apro uno spiraglio di porta: DV ha i gomiti poggiati sulla scrivania e con le mani sorregge la sua testa. Sembra invecchiato di 5 anni e non emette piu' nemmeno un suono. Accanto alla scrivania giace la tastiera di DV, ancora legata al PC con il suo bel cavetto... e tutt'intorno a me tasti.

Si, avete capito bene: la tastiera era l'oggetto che provocava il rumore sordo, ogni volta che veniva schiantata sulla scrivania. C'era un tasto ctrl nel mio bicchiere, uno sull'armadio, un paio nel cassetto fogli della stampante e per mesi sono continuati a sbucare fuori tasti da tutta la stanza.

EPILOGO

Il file system del pc e' risultato corrotto: dopo la riparazione non c'era piu' traccia del file .pst che conteneva la bozza di salvataggio automatico del componimento che DV ha dovuto quindi rieditare da capo.

DV il pomeriggio stesso e' uscito dall'ufficio ed e' tornato dopo 4 giorni, credo di malattia, durante i quali pero' ha realizzato il componimento (mediante pratiche pagane di accoppiamento sintattico).

Il giorno successivo la temperatura e' arrivata a 39 gradi fuori dall'ufficio (che corrispondono a 40 dentro, dato che il telaio esterno del palazzo e' di alluminio NERO): io mi sono dato malato alle ore 14,30, sono andato a casa e ci sono rimasto fino alla messa in funzione del nuovo impianto di condizionamento, tre giorni dopo (di lunedi' quindi). La mattina chiamavo la CL che registra le malattie e le chiedevo "Funzionano i condizionatori?" ed al suo "Ancora NO." rispondevo con un "OK, allora segna un altro giorno, grazie.".

La settimana successiva DV aveva un PC nuovo fiammante, mentre io ho dovuto aspettare un altro mesetto. Il PC di DV ha continuato ad essere usato come spare per gli stegisti fino alla sua rottamazione forzata, per mia mano, l'8 novembre 2002 quando accidentalmente il processore - probabilmente data la vecchiaia - ha perso 2 piedini (che vuoi fare? la infocalvizia!).

Come si dice? Tutto e' bene cio' che finisce bene? Mah...

Giovanni R.
14/05/2006 00:00

Precedente elenco Successivo

le storie degli ospiti sono in ordine sparso, quindi 'precedente' e 'successiva' possono portare su storie di altri autori

I commenti sono aggiunti quando e soprattutto se ho il tempo di guardarli (io o l'autore della storia) e dopo aver eliminato le cagate, spam, tentativi di phishing et similia. Quindi non trattenete il respiro.

In aggiunta: se il vostro commento non viene pubblicato non scrivetemi al riguardo, evidentemente non era degno di pubblicazione.

2 messaggi this document does not accept new posts
PaoloPaolo Di Paolo - postato il 11/06/2008 08:28
Questo e' il motivo per cui preferisco creare file di testo sui nodi UNIX in cui preferibilmente posso avere accesso con utenza nominativa... Il PC prolassa e collassa ? Muore solo la sessione, non il file ( procedimento vi -r ...etc )

ZannaExchange Di Zanna - postato il 31/01/2009 21:07

Il mio Outlook salva la bozza direttamente sulla mailbox lato server.

PS
Perché ho la sensazione che Davide questa non me la pubblicherà LOL

--
_______
Stefano


Precedente elenco Successivo


Il presente sito e' frutto del sudore della mia fronte (e delle mie dita), se siete interessati a ripubblicare uno degli articoli, documenti o qualunque altra cosa presente in questo sito per cortesia datemene comunicazione (o all'autore dell'articolo se non sono io), cosi' il giorno che faccio delle aggiunte potro' avvisarvi e magari mandarvi il testo aggiornato.


Questo sito era composto con VIM, ora e' composto con VIM ed il famosissimo CMS FdT.

Questo sito non e' ottimizzato per la visione con nessun browser particolare, ne' richiede l'uso di font particolari o risoluzioni speciali. Siete liberi di vederlo come vi pare e piace, o come disse qualcuno: "Finalmente uno dei POCHI siti che ancora funzionano con IE5 dentro Windows 3.1".

Web Interoperability Pleadge Support This Project
Powered By Gort