Gli "Ospiti" della Sala Macchine


Home Page | Commenti | Articoli | Faq | Documenti | Ricerca | Archivio | Storie dalla Sala Macchine | Contribuire | Login/Register
Nota: i miei commenti (quando ci sono) sono in italico

Il paleosistemista

Divido le mie giornate tra lo studio e il lavoro come sistemista presso $azienda_di_pazzi a Milano.

Oggi pomeriggio entro in ufficio e mi viene assegnata una chiamata per $piccolo_cliente, a cui tempo addietro avevo configurato un router ADSL. Dovete sapere che $piccolo_cliente ha, come si dice, "le braccine corte", per cui tutti i computer sono ancora dei winsozz 98 a cui, per prolungare l'agonia in questa valle di lacrime, ho personalmente aggiunto 256 MB di RAM in un intervento precedente. La chiamata di oggi e' stata aperta perchè non funzionava $software_per_tostare_i_CDRW e la rete "ha problemi".

Inizio con una rapida occhiata al $software_per_tostare_i_CDRW, e come di regola all'arrivo del tecnico funziona senza fare una piega. Una breve chiaccherata con il cliente mi porta a scoprire che la macchina non ha subito particolari cambi software nell'ultimo millennio (infatti e' ancora $software_per_tostare_i_CDRW versione $Crealo_Facile_4 ) per cui decido che probabilmente il masterizzatore, con i suoi 3/4 anni di vita, sta per raggiungere il valhalla dell'hardware esausto. Passo allora ai "problemi di rete".

Una delle macchine pare che saltuariamente abbia problemi a connettersi alla rete. Nel calare il mio metro e 85 per 105 chili sotto il tavolo comincio con una craniata al ripiano di $scrivania_piccola_e_infognata. Arrivato nel paese degli acari mi faccio strada con il machete tra un groviglio di cavi, parte dei quali paiono finire nel nulla, fino a giungere alla scheda di rete del pc incriminato. Appena tocco il cavo ethernet il plug, forse per ribrezzo, si stacca dal PC. Metto a posto la linguetta e riconnetto saldamente il cavo alla sua sede, facendo presente il tipo di "guasto" al cliente. Mentre preparo un BAT per far si' che le unità di rete mappate vengano automaticamente riconnesse all'avvio anche quando "scompaiono" (ovviamente senza che l'utente - a suo dire - abbia toccato nulla):

$segretaria1 - ecco, l'ha fatto di nuovo!
IO - cosa?
$segretaria1 - Worp stampa le pagine bianche
IO - WTF ?

controllo, ed effettivamente la lettera che aveva scritto, una volta premuto il tasto di stampa, produce un foglio candido come la carta igienica.

$segretaria1 - pero' quando fa cosi' se chiudo e riapro poi funziona. (mi piacciono sempre le soluzioni tecniche)

Sono li' che cerco di capire cosa diavolo passa per la testa al computer, ed $UL mi dice

$UL - e si effettivamente quella $stampante_laser_fetecchia l'abbiamo comprato da $altro_fornitore_meno_caro che è amico di $segretaria2, solo che non mi sembrava molto serio.

IO (tra me e me) e se non ti sembrava serio che cacchio l'hai presa a fare ? Anche dalla pagina di prova di winsozz il nulla. Provo un po' a smanettare nelle impostazioni del driver, e ottengo che almeno la parte superiore dove c'e' della grafica venga stampata correttamente, ma dei semplici caratteri di testo non vuole saperne. N^3 click dopo scopro in un sottomenu' della scheda avanzate l'opzione "stampa $vero_tipo di font come bitmap". Dopo averla abilitata stampo ed eureka! esce la pagina stampata. Purtroppo pero' ho esultato presto, perche' ad un esame più attento mi accorgo di una cosa: mancano TUTTE le lettere 'm' e 'p'. Sisi avete capito bene: la $stampante_laser_fetecchia ha deciso di sua sponte che alcuni caratteri dell'alfabeto vanno epurati (sono forse del $partito_rosso ?).

Un giro di driver dopo la situazione sembra essersi normalizzata.

Sto per concludere l'intervento ed andare a casa a $ora_decente, quando $UL mi chiama:

$UL - senta, non e' che mi potrebbe vedere perche' non riesco collegare lo scanner a quest'altro PC?
IO - va bene piuttosto che aprire un'altra chiamata facciamo tutto ora...

Come scoprirete a breve, ormai mi ero praticamente dato la zappa sui piedi. Lo scanner di $mastodonico_produttore nella sua vita precedente era collegato a $PC_brontosauro con winsozz versione $gruppo_di_lavoro tramite $scheda_scsi_proprietaria su BUS ISA. Mi avvicino allora con timore al computer su cui ricollegare lo scanner: $PC_stegosauro con winsozz $dieci_anni_fa, due floppy drive A da 5.25" e B da 3.5".

Armatomi di picozza/cacciavite trasferisco la $scheda_scsi_proprietaria sul $PC_stegosauro e lo lancio alla scoperta di nuovo (?) hardware, sperando vanamente che all'epoca si fossero gia' accorti della sua esistenza (anche se proprietaria la scheda montava $chip_famoso)e ovviamente rimango deluso. Mi porto allora su $computer_connesso_alla_grande_rete per trovare e scaricare i driver necessari (almeno qui nessun problema). Il trasferimento su $PC_brontosauro avviene attraverso la cosidetta "rete su scarpe da tennis", cioe' tanti bei dischetti. Da qui in poi tutto fila liscio e mi posso avviare verso $casa_dolce_casa, ma non prima di aver chiesto ed ottenuto il trofeo di cui allego foto.

Beata gioventu' che non ha mai visto un floppy da 8" (lasciamo perdere usarlo) e si eccitano per un banale 5"1/2...

Gurutech
27/11/2005 00:00

Precedente elenco Successivo

le storie degli ospiti sono in ordine sparso, quindi 'precedente' e 'successiva' possono portare su storie di altri autori

I commenti sono aggiunti quando e soprattutto se ho il tempo di guardarli (io o l'autore della storia) e dopo aver eliminato le cagate, spam, tentativi di phishing et similia. Quindi non trattenete il respiro.

In aggiunta: se il vostro commento non viene pubblicato non scrivetemi al riguardo, evidentemente non era degno di pubblicazione.

7 messaggi this document does not accept new posts
PaoloPaolo Di Paolo - postato il 03/06/2008 16:45
Ho avuto opportunita' in due occasioni di vedere tre unita' da 8" (tutte dismesse). Il supporto era appeso ad una parete di un open space...

Curiosita': Cos'era usarlo di diverso da un 5"1/4 ?


niente di particolare, a parte i floppy che potevi usare come tovagliette all'americana


DrWatsonDrWatson Di DrWatson - postato il 22/07/2008 15:51

Io ho personalmente usato un "mainframe" olivetti che montava, oltre all'hard disk, un lettore floppy da 8 pollici. Ne ho ancora in soffitta, purtroppo il case principale del mainframe è andato perduto, mi resta solo la CPU, che era in una scatola con alimentazione separata (olivetti L1).

E dire che quel computer aveva 4 anni più di me, essendo stato fabbricato nel 1983 :D

SandmanSandman Di Sandman - postato il 28/07/2008 19:30

>Beata gioventu' che non ha mai visto un floppy da 8" (lasciamo perdere usarlo) e si eccitano per un banale 5"1/2...

Serve foto della mia collezione di software per commodore 64 (centinaia di floppy 5".25) ?


io avevo ancora delle cassette da 15 minuti da qualche parte...


TATA Di TA - postato il 02/09/2008 13:14

>Curiosita': Cos'era usarlo di diverso da un 5"1/4 ?

Che in un 8" ci stavano giusti 256 k di dati ...

Dr_HaloDr_Halo Di Dr_Halo - postato il 26/09/2008 15:45

mentre nei 5"1/4 ci stavano 180k 360K 720K e 1.2M... riconoscevi i tipi di supporto dall'anello interno che stava in mezzo al disco, ti disperavi ogni 3-4 mesi perchè si smagnetizzava / qualcuno ci appoggiava qualcosa sopra e lo piegava rendendolo inutilizzabile; senza dimenticare che per leggerlo dovevi abbassare la testina a mano tramite la levetta di chiusura del drive.

gurutechgurutech Di gurutech - postato il 13/10/2008 13:46

> senza dimenticare che per leggerlo dovevi abbassare la testina a mano tramite la levetta di chiusura del drive

e che dire della tacca laterale che tagliavi con la forbice per farlo diventare double side?

OPEN15,8,15
PRINT#15,"N0:NAME,ID"
CLOSE 15
(lacrimuccia)

Sandman-AT- gurutech Di Sandman - postato il 20/05/2009 12:33

> > senza dimenticare che per leggerlo dovevi abbassare la testina a mano tramite la levetta di chiusura del drive
>
> e che dire della tacca laterale che tagliavi con la forbice per farlo diventare double side?
>
> OPEN15,8,15
> PRINT#15,"N0:NAME,ID"
> CLOSE 15
> (lacrimuccia)

e 5 minuti di attesa... lol!

Yeah! Io avevo anche il "diskcut" che era la macchinetta fatta apposta per forare alla giusta altezza il floppy. Quando l'ho rotto mi sono fatto una piccola guida in cartone per pilotare correttamente la macchinetta bucafogli
per quadernoni ad anelli.

--
Sandman


7 messaggi this document does not accept new posts

Precedente elenco Successivo


Il presente sito e' frutto del sudore della mia fronte (e delle mie dita), se siete interessati a ripubblicare uno degli articoli, documenti o qualunque altra cosa presente in questo sito per cortesia datemene comunicazione (o all'autore dell'articolo se non sono io), cosi' il giorno che faccio delle aggiunte potro' avvisarvi e magari mandarvi il testo aggiornato.


Questo sito era composto con VIM, ora e' composto con VIM ed il famosissimo CMS FdT.

Questo sito non e' ottimizzato per la visione con nessun browser particolare, ne' richiede l'uso di font particolari o risoluzioni speciali. Siete liberi di vederlo come vi pare e piace, o come disse qualcuno: "Finalmente uno dei POCHI siti che ancora funzionano con IE5 dentro Windows 3.1".

Web Interoperability Pleadge Support This Project
Powered By Gort