Gli "Ospiti" della Sala Macchine


Home Page | Commenti | Articoli | Faq | Documenti | Ricerca | Archivio | Storie dalla Sala Macchine | Contribuire | Login/Register
Nota: i miei commenti (quando ci sono) sono in italico

FORMATTA QUELLA MACCHINA!

Sempre nel corso dei miei lavori peregrini per $(enorme_agenzia_di_stampa), vengo a contatto con un'altro intervento presso $(ente_amministrativo), che consiste - molto banalmente - nel prendere una installazione esistente, montarci una scheda, installare un programma, verificare che tutto funzioni come prima e alzare i tacchi.

Semplice, vero? NO. Dannatamente assurdo.

Arrivo allegro allegro da $(ente_amministrativo) e accendo la macchina. Mi prendo un attimo di referenze, dati di configurazione... ok, tutto a posto e... ehi! wtf? cosa sono quelli? DISCHI CONDIVISI?

A titolo di cronaca, $(enorme_agenzia_di_stampa) sigilla le macchine e non da al cliente la password per accederci (con somme incazzature che mi sorbisco sempre io, immaginate che bello avere nella VOSTRA rete una macchina che non potete amministrare). Ma vedo dischi condivisi... e una installazione completamente non-standard.

Nel frattempo arriva CL($(cliente)) che mi si piazza dietro a mo' di avvoltoio.

IO: Questa installazione è un po' strana... aspetta che lancio $(applicativo_client)... EH? "Connection Refused"? WTF?
CL: Beh, lo sappiamo. E' sei mesi che l'applicativo non funziona.
IO: WTF?

Menomale che doveva essere un intervento di banale routine... $(server) non riceve le notizie, $(client) non si avvia perche' la macchina non riesce a connettersi a se' stessa... andiamo bene, andiamo... e' giunta l'ora di attaccarsi (al telefono) e chiamare il supporto tecnico di per sistemare la situazione. Chiamo quindi $(agenzia_di_stampa) e mi risponde JS1 (Jerk Support).

JS1: Pronto.
IO: Ciao JS1 (ci conosciamo gia'), sono $(licantropo) di $(banda_di_folli), ho qualche problema sulla macchina di $(ente_amministrativo), ne sai qualcosa?
JS1: no, a quanto ne so $(notizie) arrivano tranquillamente e $(cliente) usa $(applicativo) felice come una pasqua.
IO: Sai male. $(notizie) non passano sulla macchina, $(cliente) dice che $(applicativo) non funziona da sei mesi e le $(notizie) vengono soltanto veicolate sul server di $(concorrente_acerrimo) che $(cliente) usa per visualizzare tutto.
JS1: No, non e' possibile.
IO: In quale realtà virtuale vivi? Vuoi che ti passi CL, responsabile de l'ufficio stampa? (Ndcm: perche' mi rispondono "non e' possibile"?)
JS1: ...
IO: Inoltre qui l'installazione e' fatta a $(fallo_di_suino). Manca l'antivirus, il $(software) non e' aggiornato da mesi e i dischi sono condivisi.
JS1: ...chiamo JSBOFH e ti faccio sapere. Tu cerca di far funzionare la situazione.
IO: ok, tieni presente che secondo me qui c'e' qualche problema di configurazione, la macchina si vede e non si vede.

Esamino quindi il problema... la macchina ha due schede di rete (tre se conto la scheda DVB che ho appena messo su). Stranamente (beati sistemisti Windows) la macchina per raggiungere se' stessa passa dal proxy. Il proxy mi fa raggiungere me stesso ma - per $(policy_assurda) dei soliti BOFH da ente pubblico non posso raggiungere mie sottourl; in pratica

http://mioindirizzo_ip/ funziona,
http://mioindirizzo_ip/folder/pagina.html mi viene bloccato.

E' quindi tempo di chiamare BOFH, che e' ovviamente in un altro edificio e arriva dopo $(tempo_di_comodo).

Il bravo BOFH arriva e mi dice "mah, non saprei, qui e' tutto a posto, vedi, su libero ci esco..." ma non ha la piu' pallida idea del perche' le cose non funzionino. Inoltre, per motivi decisamente mistici, la macchina va in rete a sprazzi. Io, premetto, non sono un sistemista di rete per cui ne capisco fino a un certo punto.

Al che aspetto paziente che il supporto mi chiami... e ottengo una risposta che ha ben dell'incredibile:

JS1: Senti, $(licantropo), JSBOFH mi ha detto di reinstallare completamente la macchina
IO: EEEeeeeEEEEH? (pensando: $(divinita') $(bestia), e' una giornata piena!)
JS1: si, l'installazione non ci convince, i dischi condivisi, la rete che va e non va, l'applicativo, la rava, la fava... insomma, reinstalla.
IO: Intendi anche il sistema operativo?
JS1: si.

Ecco qui. Ovviamente tra smontare, rimontare installare rava e fava si erano ormai fatte le quattro... mi segno la configurazione di rete, installo il s.o. e torno a casa ad un'ora tutt'altro che decente (ero a 100km da casa).

Fast forward al mattino dopo... di nuovo 100km dal cliente... fatti in moto causa sciopero dei treni e dribblando i lastroni di ghiaccio per la via.

...reinstallo l'applicativo... che di per se non e' banalissimo... ...reinstallo la scheda... ...reinstallo l'antivirus... ...gia' che ci sono, aggiorno il S.O... (e li parte del tempo) ...provo tutto, ricevo, le news funzionano MA ho i soliti problemi. La macchina non vede se stessa e quindi $(applicativo) lancia sonori pernacchioni a targhe alterne, con grande ilarita' di tutti fuorche' me.

E' giunta l'ora di chiamare di nuovo il supporto tecnico...

JS1: Si.
IO: JS1, sono di nuovo $(licantropo_esaurito), la macchina mi da' gli stessi identici problemi di ieri...
JS1: no, non e' possibile.
IO: GROAR!
JS1: ma tu hai reinstallato tutto?
IO: Diobono, certo. Winzozz, $(applicativo), antivirus, rava, fava...
JS1: ma hai riformattato?
IO: ovviamente no. Che riformatto a fare?
JS1: (neanche troppo nascondendo l'esultanza) aspetta che chiamo JSBOFH.

Gia' lo so che si attaccheranno alla scusa della riformattazione per farmi il $(deretano_da_babbuino). Ai nou mai chichen. E in trenta secondi difatti arriva la chiamata dal mio cellulofono rovente:

JS1: noi ti avevamo detto di riformattare.
Io: "reinstallare".
JS1: c'e' differenza!
IO: A parte il tempo? no. Se ti installo ex novo il sistema operativo rimuovendo il vecchio...
JS1: ma non abbiamo la garanzia... formatta quella macchina.
IO: ma sforo coi tempi.
JS1: $(volatili) tuoi. Formatta quella macchina.
IO: ma ti garantisco, ho reinstallato in tutt'altra cartella...
JS1: no, i virus, non si sa mai, qualche vecchia configurazione rimasta...
IO: ti garantisco...
JS1: FORMATTA QUELLA MACCHINA!!
IO: te lo giuro...
JS1: FORMATTA QUELLA MACCHINA!!
IO: te lo scrivo col sangue sul marmo del Donatello...
JS1: FORMATTA QUELLA MACCHINA!!!
IO: ...la cinghialina in ostaggio...
JS1: FORMATTA QUELLA MACCHINA!!!!!
IO: bon, io lo faccio. Ma ti garantisco che non risolvera' il problema. Piuttosto, avete verificato la configurazione di rete? secondo me...
JS1: la configurazione di rete e' certificata e funzionante. Tu...
IO: FORMATTO QUELLA MACCHINA!
JS1: Ecco, bravo.

Al che, mesto mesto, riformatto la partizione... entrambe le partizioni, non avessero a incazzarsi neri... parte la serata, un'ora e spicci di treno fino a casa, torno al mattino dopo...

...reinstallo il s.o... ...lo aggiorno... ...installo $(applicativo)... ...installo la scheda...

...e indovinate un po'? Stessi identici problemi.

Chiamo IO il supporto.

JS1: si?
IO: Ho riformattato. Stessi problemi di prima.
JS1: non ci credo!!!
IO: Monti su un treno e vieni qui?
JS1: come e' possibile?
IO: secondo me e' un problema di rete.
JS1: si, ci pensavo anche io... ma tanto $(sistemista_capace_nostro) e' in ferie, $(programmatore_che_ci_capisce) pure e...
IO: Senti, io verifico, poi guardo...

Controllo la configurazione di rete e... wtf?

La prima scheda tutto ok. La seconda, invece, completamente a puttane... ...ha un indirizzo, un gateway che e' un router punto-punto e una subnet mask completamente sballata (tipo 255.255.0.0, mentre sarebbe dovuta essere 255.255.255.252)... per cui pacchetti persi a gogo...

Ecco quanto. Configurazione di rete sballata, tre giorni di lavoro persi.

Pero', alla faccia di JS1 (che da allora CREDE CIECAMENTE a tutto cio' che gli dico) $(agenzia_di_stampa) mi ha pagato tutti i giorni di lavoro.

Tre giorni, tre trasferte di cui una in moto... non c'e' di che lamentarsi. Peccato per la bile. E i pasti saltati. E una vescica grossa quanto la mia orchite.

Cinghiale Mannaro
16/2/2005

16/02/2005 00:00

Precedente elenco Successivo

le storie degli ospiti sono in ordine sparso, quindi 'precedente' e 'successiva' possono portare su storie di altri autori

I commenti sono aggiunti quando e soprattutto se ho il tempo di guardarli (io o l'autore della storia) e dopo aver eliminato le cagate, spam, tentativi di phishing et similia. Quindi non trattenete il respiro.

In aggiunta: se il vostro commento non viene pubblicato non scrivetemi al riguardo, evidentemente non era degno di pubblicazione.

3 messaggi this document does not accept new posts
GiuseppeGiuseppe Di Giuseppe - postato il 07/07/2008 14:10
beh però non ci voleva molto a controllare per prima cosa le impostazioni delle schede di rete onboard :\)

CinghialeMannaroCinghialeMannaro Di CinghialeMannaro - postato il 11/07/2008 09:06

Per carita', non ci voleva molto: ma io su quelle macchine installo software, non configuro la rete. PEr cui se mi danno la rete per "certificata e funzionante, ha sempre andato" io non vado di certo a vedere come e' impostata.

LinoLino Di Lino - postato il 09/10/2008 18:20

beh, a parte che non fa ridere, hai dimostrato di essere un "cane lupo" invece che un cinghiale mannaro.

Precedente elenco Successivo


Il presente sito e' frutto del sudore della mia fronte (e delle mie dita), se siete interessati a ripubblicare uno degli articoli, documenti o qualunque altra cosa presente in questo sito per cortesia datemene comunicazione (o all'autore dell'articolo se non sono io), cosi' il giorno che faccio delle aggiunte potro' avvisarvi e magari mandarvi il testo aggiornato.


Questo sito era composto con VIM, ora e' composto con VIM ed il famosissimo CMS FdT.

Questo sito non e' ottimizzato per la visione con nessun browser particolare, ne' richiede l'uso di font particolari o risoluzioni speciali. Siete liberi di vederlo come vi pare e piace, o come disse qualcuno: "Finalmente uno dei POCHI siti che ancora funzionano con IE5 dentro Windows 3.1".

Web Interoperability Pleadge Support This Project
Powered By Gort