Gli "Ospiti" della Sala Macchine


Home Page | Commenti | Articoli | Faq | Documenti | Ricerca | Archivio | Storie dalla Sala Macchine | Contribuire | Login/Register
Nota: i miei commenti (quando ci sono) sono in italico

Compatibile o Non Compatibile, questo e' il dilemma...

Durante il mio duro peregrinare tra un cliente all'altro, come d'altronde e' destino di ogni sistemista, spedito in qualche CED sempre piu' distante da casa sua, un bel di` fini` da $grossocliente. Io e il mio buon amico e collega Chicco, finimmo per essere mandati come presidio. Un giorno sui nostri server ci chiesero di far funzionare $vomitevoleprogramma che doveva svolgere la funzione di $programmadifiletransfer di $azienda_pizza_e_fichi. I l nostro UL che in quel periodo era il nostro responsabile ci disse:

UL: Ragazzi dovete testare il funzionamento di tale applicativo che ci serve
IO: Ma che e'?! Quel coso installato che non riusciamo nemmeno a scrivere sull'interfaccia di management html?
UL: Come non riuscite a scriverci??? Bisogna testarlo perche $supergrancapo ha detto che deve funzionare subito.
Chicco: Non funziona e poi c'e' scritto "programma per aziende alimentari" e questa mica mi pare una azienda di tramezzini
IO: Chicco che ne sai magari per i tramezzini va piu' che bene.
UL: Beh aiutateci a testarlo perche' deve andare in esercizio.
IO: Se quel coso non riesce ad accettare nemmeno un paio di input da una tastiera, su una semplice interfaccia di management in html, con qualche codice $notoserpenteopensource sparso qua e' la', figuriamoci come funzionera' il resto. E poi con la $cifrona che avete speso, dobbiamo fare l'export del display, io se fossi in voi lo lascerei li` da solo che cosi` almeno non nuoce.

L'UL insistette e alla fine fummo cortesemente "invitati" a farlo. Ci mettemmo al lavoro: sulla scatola riecheggiava in lettere cubitali per $unixnotacasaamericana.

IO: Chicco prendi il manuale
CHICCO: Ma qui ci sono solo delle fotocopie a colori spillate.
IO: Ma no dai controlla.

Dopo 10 minuti chiedendo e cercando, scoprimmo che il programma non aveva un manuale d'uso per il server $unixnotacasaamericana anzi non esisteva proprio il manuale di d'uso, c'e ne era solo per $redmond ed era per l'installazione del solo client!

Li cominciammo ad accorgerci il mastodontico dramma che stavamo vivendo, e la nota tragedia "il lutto si addice ad elettra" al confronto della nostra sembrava un film di Stallio e Ollio. Cominciamo comunque rigorosamente a fare dei test ed i risultati furono disastrosi, nemmeno a dirvelo i bachi riscontrati furono un numero enorme.

Dopo due settimane per un blackout pauroso a causa di un corto che aveva messo fuori uso tutto compreso le pile degli APC (fu la prima volta che ringraziai un blackout), la macchina con il $vomitevoleprogramma supersicuro mori` e con lei il filesystem.

Torno' UL alla carica: bisogna reinstallare il $vomitevoleprogramma. E stavolta decidemmo di non farci coinvolgere per la seconda volta essere fatti fessi una volta, passi, ma due NO!

CHICCO: Ehm guardi che per reinstallarlo qui e' un casino.
UL: Che casino, basta lanciare l'installer.
IO: Guardi che il $vomitevoleprogramma supersicuro che avete pagato $cifrone non ha un installer, dentro ha una serie $programmiopensource che sembrano messi alla rinfusa dentro da una scimmia celebrolesa e microcefala e sinceramente non e cosa che ci riguardi, visto che il PM ha fatto presente che non e' un problema di nostra competenza.
UL: Avete Ragione. Ora chiamero' la $azienda_pizza_e_fichi del $vomitevoleprogramma e lo faro reinstallare io e mi sentiranno OH se mi sentiranno!

Da voci di corridoio si vocifero' che per chiamare i programmatori di questo $vomitevoleprogramma pagarono 3000 euro e pietendo pure, altro che 'OH adesso mi sentiranno, si`i` che mi sentiranno!'. Due Settimane dopo arrivarono questi "geni" ideatori stessi del $vomitevoleprogramma. Dovevano cominciare a installare il $vomitevoleprogramma. Si misero seduti, ma cominciarono a guardare con fare assai spaesato e privo di qualsiasi espressione facciale la workstation $unixnotacasaamericana collegata al server dove doveva essere installato il programma.

Tra me e me pensai: "se questi guardano la workstation unix in quel modo, mi ci gioco un testicolo che sti due lo $unixnotacasaamericana non lo hanno mai visto nemmeno col cannocchiale!" Avrei voluto tanto sbagliarmi, ma il mio testicolo sinistro rimase saldamente dove era perche' avevo ragione.

I due geni misero il cd di installazione di $vomitevoleprogramma e poi guardandomi con faccia candida mi chiesero:

GENIO1: Scusi ma la workstation non mi monta il cd...
IO: Scusi ma se non fa volcheck col cavolo che glielo monta.
GENIO1: Ahhh...

Alla fine dopo essersi guardati la workstation per un altra mezzoretta buona come fosse un misterioso manufatto marziano (loro che lo avevano fatto compliant per quel $unixnotacasaamericana), il secondo genio si rivolse al collega:

GENIO2: Scusi ma non mi decomprime il pacchetto vede?
CHICCO: Guardi che non siamo su $osditorvalds qua, le opzioni di scompattamento sono queste su $unixnotacasaamericana che lei dovrebbe conoscere.
GENIO2: Ahh

Dopo due ore arriva UL a chiedere come sta andando.

IO: Benissimo dopo due ore hanno capito come si monta un cd e quali opzioni si devono usare per decomprimere su $unixnotacasaamericana.
UL: Ah molto male direi.

Dopo una giornata, i due geni (che oramai erano in palio per il premio turing) arrivarono ai problemi che erano stati riscontrati e descritti da noi. ALLA FINE I DUE GENI CONVENIRONO CHE GLI ALTRI BACHI ERANO SECONDARI E CHE IL PROBLEMA DELLA SCRITTURA SULL'INTERFACCIA DI MANAGEMENT ERA DOVUTA AL VECCHIO BROWSER INSTALLATO SUL SERVER DI $unixnotacasamericana

E li` non ci vedetti piu'

IO: A parte la storia dell'export del display che mi pare al limite del ridicolo con quello che e' costato $vomitevoleprogramma. Voi avete detto che questo $vomitevoleprogramma era compatibile giusto?
GENIO1: Giusto mah...
IO: Lo avete scritto a lettere cubitali sulla scatola giusto?
GENIO1: Giusto mah...
IO: Voi avevate detto che era perfettamente funzionante e testato giusto?
GENIO1: Giusto mah...
IO: Voi quindi suppongo che siccome di default la $unixnotacasaamericana da $notavecchiaversionebrowsers dovevate averlo testato li` sopra se non lo avete testato significa o che non e' vero quello che avete detto, oppure che non lo avete testato affatto.
GENIO1: Scusi lei mette $nuovaversionebrowser e risolve.
IO: SCUSI COME? non esiste quella $nuovaversionebrowser per $unixnotacasaamericana esiste solo $versionevecchiottabrowser che ha gli stessi problemi.
GENIO1: Scusi lei mette $nuovaversionebrowser e risolve.
IO: Ma ci sente di udito o ha qualche problema al timpano. Non esiste per $unixnotacasaamericana! Esiste solo per $redmond
GENIO2: Beh ma mettiamo $browseropensource che e' anche gratuito sulla macchina che userete.
IO: SU UNA MACCHINA GIA' IN ESERCIZIO? ma sa che cos'e' una macchina in esercizio? Sa che cose la "Without Warranty"? Se succede qualcosa a causa del sorgente del $browseropensource e su un server dove ci girano altri servizi, viene lei con il suo stipendio a ripagare i danni?

Dopo una discussione inutile durata 15 minuti il risultato che al posto del $vomitevoleprogramma sicuro c'e un $notoprogrammaftp che fu ampiamente testato e chrootato con modifiche mie e del il mio collega.

Morale, mai fidarsi di quello che scrivono sulle scatole, ci puo' essere scritto pure testato per la scrittura cuneiforme ittita su sistema operativo degli albigesi. Mai fidarsi.

Alessio Porcacchia
01/10/2005 00:00

Precedente elenco Successivo

le storie degli ospiti sono in ordine sparso, quindi 'precedente' e 'successiva' possono portare su storie di altri autori

I commenti sono aggiunti quando e soprattutto se ho il tempo di guardarli (io o l'autore della storia) e dopo aver eliminato le cagate, spam, tentativi di phishing et similia. Quindi non trattenete il respiro.

In aggiunta: se il vostro commento non viene pubblicato non scrivetemi al riguardo, evidentemente non era degno di pubblicazione.

1 messaggio this document does not accept new posts
tcdtcd Di tcd - postato il 24/09/2008 15:23
[ot]credo che lo scriptino che aggiorna sulle nuove storie degli ospiti debba essere limato un po' :\)[/ot]


Lo script si sveglia ogni volta che una delle storie viene moficata nel contenuto, sa na sega lui se io ho cambiato un link o l'intera storia


Precedente elenco Successivo


Il presente sito e' frutto del sudore della mia fronte (e delle mie dita), se siete interessati a ripubblicare uno degli articoli, documenti o qualunque altra cosa presente in questo sito per cortesia datemene comunicazione (o all'autore dell'articolo se non sono io), cosi' il giorno che faccio delle aggiunte potro' avvisarvi e magari mandarvi il testo aggiornato.


Questo sito era composto con VIM, ora e' composto con VIM ed il famosissimo CMS FdT.

Questo sito non e' ottimizzato per la visione con nessun browser particolare, ne' richiede l'uso di font particolari o risoluzioni speciali. Siete liberi di vederlo come vi pare e piace, o come disse qualcuno: "Finalmente uno dei POCHI siti che ancora funzionano con IE5 dentro Windows 3.1".

Web Interoperability Pleadge Support This Project
Powered By Gort