Gli "Ospiti" della Sala Macchine


Home Page | Commenti | Articoli | Faq | Documenti | Ricerca | Archivio | Storie dalla Sala Macchine | Contribuire | Login/Register
Nota: i miei commenti (quando ci sono) sono in italico

I Dischi Son Finiti...

Questa simpatica storiella, a differenza delle altre, l'ho vissuta indirettamente; per una volta, il cretino non ha agito su un sistema amministrato da me... (grazie!)

Settimana scorsa mi accorgo che il web server del dipartimento di informatica ha esaurito lo spazio sugli HD. Subito telefono all' amministratore di questo server per chiedergli se fosse gia' al corrente del problema. Naturalmente fino ad allora nessuno si era ancora accorto che gli HD erano pieni. In effetti monitorare cio' che succede sulle macchine piu' importanti del nostro dipartimento non e' tra i compiti di un team di supporto efficiente...

Il responsabile dell' ISG (coloro che dovrebbero amministrare i nostri server) mi dice che avrebbe cercato di risolvere immediatamente il problema. (Finalmente qualche cosa che ha priorita' maggiore della pausa caffe'!!!)

Vengono cancellati 3.5GB di dati non piu' necessari (si spera!) ed il nostro caro web server puo' nuovamente respirare. 3.5GB non sono tanti, ma considerando la dinamicita' del nostro dipartimento, sarebbero bastati per i prossimi 3,14 anni!

Questa mattina appena arrivato in ufficio si ripete la medesima storia. Mi accorgo che lo spazio sul web server e' finito, telefono all' amministratore, mi dice che non se ne era ancora accorto e che avrebbe cercato di risolvere il problema. In ogni caso la faccenda lo stupiva parecchio perche' fino ad ieri c'erano ancora a disposizione i fatidici 3.5GB.

Dopo qualche controllo si scopre che un assistente, candidato al premio nobel, ha creato 7 file chiamati

reserve1, reserve2, reserve3, reserve4, reserve5, reserve6, reserve7

ognuno di 500MB.

Rapido conto: 7 * 500MB = 3.5GB

Ok tutto lo spazio del server e' nuovamente occupato. O meglio RISERVATO....

Password

Un assistente appartenente al nostro gruppo, oggi verso le due viene nel mio ufficio per chiedermi se ho una macchina con windows e coreldraw. Il mio laptop ha tutto quello che ha bisogno, gli creo un account e poi gli do tutto in mano.

Alle 2.30 mi telefona chiedendomi se so la sua password di samba sul fileserver. (Il mio hobby preferito infatti e' studiare password). Gli dico che l'unica persona a saperla dovrebbe essere lui e che eventualmente puo' farsene dare un'altra dall'ISG (gli amministratori centrali) perche' io non posso farlo. Lui, capendo tutto mi chiede se posso creargliene una nuova io. Gli rispiego che senza password di root la cosa e' assai difficile.

Alle 5.30 ritorna da me con il laptop. Io felice penso che e' riuscito a far tutto quello che doveva fare e mi restituisce la macchina. Appoggia il laptop piu' alimentatore sul mio tavolo e mi dice con faccia sconsolata che purtroppo non ha potuto editare i sui files perche' non riesce ad accedere a samba. Ok, 3 ore per capire che senza password non si puo' accedere a samba. A questo punto mi vengono in mente diverse altre possibilita' (scp, AFS, Floppy, Memory Sticks USB, Mail, ecc, ecc)

Luca Previtali

19/09/2003 00:00

Precedente elenco Successivo

le storie degli ospiti sono in ordine sparso, quindi 'precedente' e 'successiva' possono portare su storie di altri autori

I commenti sono aggiunti quando e soprattutto se ho il tempo di guardarli (io o l'autore della storia) e dopo aver eliminato le cagate, spam, tentativi di phishing et similia. Quindi non trattenete il respiro.

In aggiunta: se il vostro commento non viene pubblicato non scrivetemi al riguardo, evidentemente non era degno di pubblicazione.

1 messaggio this document does not accept new posts
dpantaleodpantaleo Di dpantaleo - postato il 11/11/2008 10:07
rm reserve* e mettilo in crond, magari la smette di usare il P2P :D

Precedente elenco Successivo


Il presente sito e' frutto del sudore della mia fronte (e delle mie dita), se siete interessati a ripubblicare uno degli articoli, documenti o qualunque altra cosa presente in questo sito per cortesia datemene comunicazione (o all'autore dell'articolo se non sono io), cosi' il giorno che faccio delle aggiunte potro' avvisarvi e magari mandarvi il testo aggiornato.


Questo sito era composto con VIM, ora e' composto con VIM ed il famosissimo CMS FdT.

Questo sito non e' ottimizzato per la visione con nessun browser particolare, ne' richiede l'uso di font particolari o risoluzioni speciali. Siete liberi di vederlo come vi pare e piace, o come disse qualcuno: "Finalmente uno dei POCHI siti che ancora funzionano con IE5 dentro Windows 3.1".

Web Interoperability Pleadge Support This Project
Powered By Gort