Il Modello ad Oggetti di ADO


Home Page | Commenti | Articoli | Faq | Documenti | Ricerca | Archivio | Storie dalla Sala Macchine | Contribuire | Login/Register

ADO e' l'interfaccia piu' usata per accedere ai database sotto Windows, non solo mediante ASP, ma anche mediante Visual Basic, C/C++ ed altri ambienti di sviluppo.

Purtroppo, l'intera struttura di ADO e' molto complessa, e la documentazione non e' proprio liberamente disponibile. Pertanto ho pensato che, fare un "estratto" della documentazione e presentarlo sotto una forma facilmente consultabile fosse un atto dovuto.

Dato che questo "documento" e' in realta' composto da svariati file, ho realizzato anche un unico archivio in formato zippato per consentirne lo scaricamento e la consultazione off-line.

Download il file Zip

Il modello ad oggetti di ADO definisce una collezione di oggetti programmabili che possono essere utilizzati con svariati linguaggi di programmazione e con qualunque piattaforma che supporti COM ed OLE.

ADO e' disegnato per esporre le piu' comuni funzioni di OLE DB.

Il modello di ADO contiene 7 oggetti e 4 Collection (liste).

Usate la mappa seguente per "muovervi" tra i vari oggetti:

Mappa degli oggetti di ADO Connection Properties Property Errors Error Command Parameters Parameter Properties Property Recordset Properties Property Fields field Properties Property

Gli oggetti Connection, Recordset e Command sono i blocchi centrali di tutto il modello, ogni applicazione ADO utilizza la Connection per stabilire una connessione ad un database o ad un server di database, l'oggetto Command viene usato per inviare comandi allo stesso database, eseguire query, stored procedure e cosi' via, i Recordset sono usati per accedere e manipolare i dati ritornati dal database stesso.

Il linguaggio utilizzato con l'oggetto Command e' fortemente dipendente dal sottostante driver di database, nel caso di database relazionali tale linguaggio e' solitamente SQL.

Dato che i driver possono essere realizzati sia per database non relazionali che database relazionali, l'oggetto Command non e' sempre disponibile, in particolare se il driver non implementa le funzionalita' di tale oggetto, non sara' possibile ottenere un oggetto di questo tipo. Per questo motivo Command non e' obbligatorio ed in generale tutto quello che si puo' fare con Command si puo' fare anche direttamente sulla Connection.

In ADO versione 1.0 e 1.5 tutti gli oggetti possono essere creati ad eccezione degli oggetti Error, Field e Property.

La collection Errors e gli oggetti Errors, possono essere reperiti tramite la Connection dopo che un errore si e' verificato.

La collection Fields ed i corrispondenti oggetti Field possono essere reperiti tramite un Recordset dopo che lo stesso e' stato creato ed aperto, cioe' collegato al database.

Le informazioni relative ai campi ed ai tipi (metadata) possono essere reperite sempre tramite Fields.


I commenti sono aggiunti quando e soprattutto se ho il tempo di guardarli e dopo aver eliminato le cagate, spam, tentativi di phishing et similia. Quindi non trattenete il respiro.

2 messaggi this document does not accept new posts
Fede Di Fede - postato il 13/09/2010 17:43

Complimenti per il lavorone che hai fatto.

Però dovrebbero esistere anche una classe Records e una classe Record...

--
Fede


Davide Bianchi@ Fede Di Davide Bianchi - postato il 13/09/2010 19:22

Però dovrebbero esistere anche una classe Records e una classe Record...

Questo si riferisce ad una versione mostruosamente vecchia, probabilmente nelle nuove versioni esistono.

--
Davide Bianchi


Successivo


Davide Bianchi, lavora come Unix/Linux System Administrator presso una societa' di "sicurezza informatica" (aka: $networkgestapo) di Haarlem. Contatti: mail: davide AT onlyforfun.net , Jabber: davideyeahsure AT gmail.com,

Volete contribuire? Leggete come!.
 
 

Il presente sito e' frutto del sudore della mia fronte (e delle mie dita), se siete interessati a ripubblicare uno degli articoli, documenti o qualunque altra cosa presente in questo sito per cortesia datemene comunicazione (o all'autore dell'articolo se non sono io), cosi' il giorno che faccio delle aggiunte potro' avvisarvi e magari mandarvi il testo aggiornato.


Questo sito era composto con VIM, ora e' composto con VIM ed il famosissimo CMS FdT.

Questo sito non e' ottimizzato per la visione con nessun browser particolare, ne' richiede l'uso di font particolari o risoluzioni speciali. Siete liberi di vederlo come vi pare e piace, o come disse qualcuno: "Finalmente uno dei POCHI siti che ancora funzionano con IE5 dentro Windows 3.1".

Web Interoperability Pleadge Support This Project
Powered By Gort