Commenti & Opinioni


Home Page | Commenti | Articoli | Faq | Documenti | Ricerca | Archivio | Storie dalla Sala Macchine | Contribuire | Login/Register

Scienza Chiama Hollywood

Altra serata, altra cagata televisiva. Me ne stavo li' spaparacchiato sul divano a pensare a come fare una certa cosa per un certo CL (che ci volete fare, sono fatto cosi') quando l'occhio mi e' mezzo caduto su quello che passava in televisione. In questo caso l'argomento era un interessante (se vi interessa certa roba) programma relativo ad un oscuro dinosauro del Madagascar, il Majungasauro.

La cosa mi ha interessato un'attimo ed ho prestato una attenzione relativa alla cosa... finche' un paio di particolari hanno colto la mia attenzione in modo piu' deciso. E qui' vi beccate il pistolotto.

I fatti: due paleontologi hanno ritrovato uno scheletro (fossilizzato suppongo, anche se non lo dichiarano mai esplicitamente) del suddetto dino, che presenta interessanti (dicono loro) segni di denti sulle ossa. Il suddetto dinosauro e' il classico dinosauro che viene descritto "come il Tirannosauro MA...". Perche' ovviamente tutti conoscono il foxxuto tirannosauro ed io ho perso il conto dei dinosauri che sono decritti in quel modo. In questo caso la descrizione e' "come il tirannosauro MA vivente solo in Madagascar".

Apparentemente, i due sarchiaponi sono rimasti "elettrizzati" (?) dalla scoperta ed hanno speso diversi anni investigando la cosa (??). Perche' (come hanno ripetuto ad nauseam, cioe' piu' di una volta) l'unico animale che si potesse mangiare un Majungosauro e' un altro Majungosauro.

I due marpioni hanno pertanto elaborato una teoria che hanno passato i successivi 35 minuti ad esporre, con fervore non troppo scientifico ed animazioni computerizzate ad nauseam (aka: piu' di una) finche' l'intero programma non e' apparso come estratto di peso da un provino per il prossimo "Jurassic Park". Che si sono inventati? Si sono inventati che il Maja che, dalla struttura dello scheletro, era un maschio (okkido', non discuto sulla cosa, loro sono i paleontologi e non io) si e' introdotto nel territorio di una femmina con lo scopo di chiavarsela accoppiarsi, ma la femmina non era interessata perche' gia' dotata di un piccolo, ne e' scaturito uno scontro all'ultimo sangue tra i due che e' finito con la femmina che si e' mangiata il maschio. Tutto molto spettacolare ed accompagnato da vari dettagli relativi a quello che si ipotizza sulle attitudini del suddetto dinosauro.

Ma... Ma c'e' qualche cosa che non mi convince nella cosa (senno' non stareste leggendo l'odierno pistolotto) che e' la seguente:

Suppongo che la paleontologia sia un campo estremamente palloso e noioso: per il 10% del tempo te ne stai steso nel fango o nella polvere cercando di estrarre dal terreno un pezzetto di osso delle dimensioni di un bulloncino senza romperlo e pensando a dove straca$$o sono finite tutte le studentesse strafighe che si vedono sempre in televisione, mentre per il restante 90% del tempo te ne stai in una stanzetta polverosa nel seminterrato di una qualche universita' ad osservare il suddetto pezzettino di osso e fantasizzare su come straca$$o poteva essere l'animale a cui questo coso apparteneva e cosa fosse. E quando te ne sei uscito con una teoria, la tua teoria e' buttata nel mucchio insieme un paio di miliardi di teorie simili che nessuno potra' mai ne' provare ne' confutare veramente.

Io capisco che qualunque cambiamento nel tran-tran sia bene accetto ma questo non autorizza a buttare alle ortiche il "metodo scientifico" in favore del "metodo hollywoodiano".

Il metodo scientifico dovrebbe essere (per l'appunto) scientifico. Supponiamo che uno scienziato osservi un fenomeno che lo interessa, lui dovrebbe raccogliere quante piu' informazioni possibili sul fenomeno e quindi produrre una teoria per spiegare il perche' del fenomeno. Quindi sottoporre tale teoria alla revisione di altri scienziati (dello stesso campo ovviamente) i quali dovrebbero esaminare i fatti e venirsene fuori con dei metodi per verificare oggettivamente la suddetta teoria e comprovarla o confutarla. E se risulta che non vi e' effettivamente modo per verificare o confutare completamente tale teoria, la stessa dovrebbe essere sempre presentata accompagnata da almeno un'altra teoria alternativa alla prima. In modo da dire "questi sono i fatti e queste sono le teorie, ma non sappiamo quale e' quella giusta". O per lo meno presentarla come TEORIA e non come realta' accettata.

Sempre dallo stesso programma: il Maja viene presentato come il principale predatore della zona. Questo significa che fino ad ora non abbiamo ancora trovato nessun fossile di altri animali che fossero abbastanza grossi ed abbastanza cazzuti da mangiarsene uno, ergo, dobbiamo assumere che il Maja fosse il principale predatore della zona. C'e' una differenza fondamentale nel dire "e' cosi'" e "le prove che abbiamo finora indicano che". Nel primo caso assumi di sapere tutto, nel secondo casi mantieni un certo grado di dubbio che dovrebbe essere naturale per uno scienziato.

I fatti: e' stato ritrovato lo scheletro di un dinosauro che e' ritenuto il piu' grosso carnivoro predatore della zona dove e' stato ritrovato. Lo scheletro presenta dei segni che sembrano suggerire che un altro dinosauro della stessa specie se lo sia mangiato. Certe caratteristiche dello scheletro, se confrontate con scheletri di animali completamente non correlati ma attualmente viventi, suggeriscono che questo fosse un maschio della specie.

Teoria A (o "Hollywoodiana"): Il maschio si e' introdotto nel territorio di una femmina con lo scopo di chiavarsela accoppiarsi ma e' stato respinto dalla femmina che aveva gia' un cucciolo, ne e' seguita una lotta all'ultimo sangue ed il maschio ha avuto la peggio. Lotta tra Dinosauri! Sangue! Scontri! Guizzare di code! Denti! EcceteraEccetera!

Ora io, che non sono un esperto di paleontologia (o in effetti di niente) che non ero li' e non ho mai visto lo scheletro in questione, dati i fatti di cui sopra come ci sono stati esposti dal sopracitato programma, fornisco una teoria alternativa:

Teoria B (o "semplice"): Il dinosauro A (o Albert) se ne andava per i ca$$i suoi quando e' morto causa vecchiaia o ha avuto un infarto, o e' cascato e si e' rotto il collo, insomma e' morto. A questo punto e' arrivato il dinosauro B (o Bob) che ha pensato "cappero! un pasto gratis!" e se lo e' mangiato lasciando i segni dei denti di cui sopra.

Entrambe le teorie sono basate sui fatti come esposti, pero' solo una si presta ad una rappresentazione hollywoodiana, la seconda, per quanto perfettamente ragionevole e plausibile, appartiene al rango "barboso ed ordinario" che tutti possono capire ma che non attrarra' mai i milioni di dollari necessari a trarne un programma del Discovery Channel.

Quello che io vedo e' che dati dei fatti c'e' una tendenza (che a me sembra sempre piu' diffusa) di prendere o elaborare la teoria piu' eccitante e visivamente grandiosa possibile ed esporla in modo che risulti il piu' affascinante possibile e con tanti di quei particolari fantastici (o fantascientifici) in modo che qualche produttore Hollywoodiano decida di farne un megafilm con CGI che gli escono dal culo. Il che ignora completamente il Rasoio di Occam che e' un principio perfettamente valido.

Tempo addietro vidi un programma simile relativo al campo magnetico terrestre dove un qualche scienziato (chissa' perche' la maggioranza sono californiani... dove' che e' Hollywood?) sosteneva che "nel magma abbiamo le prove che il campo magnetico terrestre si e' invertito molte volte nel passato per cui una inversione del campo magnetico terrestre e' imminente" (enfasi mia). Heeee... 'momento... nel magma (o meglio, nel magma solidificato) tu vedi qualche cosa di interessante ed elabori una teoria che ipotizza che il campo magnetico possa invertirsi e che si sia invertito nel passato. Ora dovresti cercare il modo di verificare o confutare tale teoria ed una volta trovate tali prove costruire un modello che segua tali prove e fare delle predizioni sul futuro. Invece quello che fai tu e' assumere che il fenomeno che tu hai osservato sia anche la prova della tua teoria, quindi procedi per 45 minuti a descrivere gli effetti catastrofici che tale inversione potrebbe avere (anzi, AVRA') sul nostro mondo moderno (con cgi che gli escono dal culo). Questo non e' metodo scientifico e' metodo Hollywoodiano.

Tutto questo e' molto bello (visivamente) ma mi lascia confuso ed insoddisfatto (che incidentalmente e' quello che le mie donne mi dicono molto spesso... ma sto' divagando). Quello che io vorrei e' un pelo piu' di "scientificita'" nella divulgazione di teorie scientifiche e meno spettacolarita'. Quello che invece vedo e' esattamente l'opposto. Per qualche strano motivo negli ultimi anni si e' andata diffondendo la tendenza a pensare che "se non c'e' il botto non e' interessante", prima lo abbiamo visto applicato ai film (quante esplosioni ci sono nei film? quante sono completamente inutili?) e adesso cominciamo ad applicarlo ai programmi di divulgazione scientifica. Ed il che e' preoccupante. Almeno per me.

Davide Bianchi
16/02/2010 13:07

 

I commenti sono aggiunti quando e soprattutto se ho il tempo di guardarli e dopo aver eliminato le cagate, spam, tentativi di phishing et similia. Quindi non trattenete il respiro.

48 messaggi this document does not accept new posts
Corwynalmeno non č il GF Di Corwyn - postato il 16/02/2010 10:31
In linea di principio sono d' accordo con le tue conclusioni; ma devo dire che se servono gli effetti speciali per attirare un po' di pubblico verso i programmi di divulgazione scientifica, allora ben vengano. Magari un 2% di quelli che vedranno questi programmi, inizialmente irretiti dagli effetti speciali, si interesseranno all' argomento e decideranno di approfondire un po', documentarsi, ragionare...
Sarebbe già un risultato eccelso se verranno strappati da programmi come Grande Fratello et similia.

--
Corwyn


Davide Bianchi@ Corwyn Di Davide Bianchi - postato il 16/02/2010 10:41

> In linea di principio sono d' accordo con le tue conclusioni; ma devo dire che se servono gli effetti speciali per attirare un po' di pubblico verso i programmi di divulgazione scientifica

No! Dissento. I programmi di divulgazione scientifica dovrebbero essere interessanti di loro (chi si ricorda Piero Angela?) e non richiedre la presenza di ragazze poco vestite o esplosioni o CGI da fare mangiare la barba a George Lucas per cercare di ottenere degli spettatori. Se devono abbassarsi a quel livello allora hanno fallito il loro scopo.

--
Davide Bianchi


Zanna@ Davide Bianchi Di Zanna - postato il 16/02/2010 10:58

> > In linea di principio sono d' accordo con le tue conclusioni; ma devo dire che se servono gli effetti speciali per attirare un po' di pubblico verso i programmi di divulgazione scientifica
>
> No! Dissento. I programmi di divulgazione scientifica dovrebbero essere interessanti di loro (chi si ricorda Piero Angela?) e non richiedre la presenza di ragazze poco vestite o esplosioni o CGI da fare mangiare la barba a George Lucas per cercare di ottenere degli spettatori. Se devono abbassarsi a quel livello allora hanno fallito il loro scopo.
>

Si ma allora è sbagliato il mezzo. La TV richiede lo spettacolo per acchiappare spettatori e il fine ultimo è vendere lo spazio pubblicitario, sia che si tratti di Sanremo o di un simposio sulla teoria dei quanti.

Se vuoi una seria divulgazione scientifica sull'argomento te ne vai a un seminario di paleontologia dove lo scopo ultimo è la divulgazione scientifica, non vendere lo spazio pubblicitario sui manifesti.

Se guardi Discovery Channel (o Voyager) allora ti aspetti la divulgazione scientifica casereccia condita da CGI.
Quark è stata l'eccezione che conferma la regola purtroppo.

--
_______
Stefano


Cimoski@ Zanna Di Cimoski - postato il 16/02/2010 11:45

> Se guardi Discovery Channel (o Voyager) allora ti aspetti la divulgazione scientifica casereccia condita da CGI.
> Quark è stata l'eccezione che conferma la regola purtroppo.

se guardi voyager hai dei seri problemi di razionalità (ad essere diplomatici...)

--
Cimoski


soichiro@ Cimoski Di soichiro - postato il 16/02/2010 16:36

> > Se guardi Discovery Channel (o Voyager) allora ti aspetti la divulgazione scientifica casereccia condita da CGI.
> > Quark è stata l'eccezione che conferma la regola purtroppo.
>
> se guardi voyager hai dei seri problemi di razionalità (ad essere diplomatici...)
>
>

oppure vuoi vedere un programma comico :D :D

sul resto condivido con D. e rimpiango con nostalgia il pomeriggio di raiuno con i documentari di quark :\(

--
Non e' importante che tu sia informatico, Power user, user o utonto, l'importante e' che tu sappia ridere dei tuoi errori!


squalocampo magnetico Di squalo - postato il 16/02/2010 12:07

Il campo magnetico terrestre si è invertito con una certa regolarità e frequenza nel passato. Non è una teoria è un dato di fatto. Quello attuale per convenzione è definito normale. Ora...o prima c'era un qualcosa che ha agito per una fracca di milioni di anni e ora improvvisamente non c'è più...oppure il campo magnetico terrestre è destinato ad invertirsi. Se sia imminente non lo so ma dubito che lo sia (in termini di tempo umano) ma sicuramente sarà poco simpatico.

--
squalo


Davide Bianchi@ squalo Di Davide Bianchi - postato il 16/02/2010 12:28

> Il campo magnetico terrestre si è invertito con una certa regolarità e frequenza nel passato. Non è una teoria è un dato di fatto.

E quali sarebbero le prove a favore di questa tua opinione esattamente?

Le BUSSOLE abbiamo cominciato ad usarle solo dall'inizio del millennio e nessuno ha mai indicato (o ha avuto la possibilita' di verificare) inversioni di sorta da allora. Quindi, questa tua dichiarazione esce da dove?

--
Davide Bianchi


Ale@ Davide Bianchi Di Ale - postato il 16/02/2010 13:00

> > Il campo magnetico terrestre si è invertito con una certa regolarità e frequenza nel passato. Non è una teoria è un dato di fatto.
>
> E quali sarebbero le prove a favore di questa tua opinione esattamente?

Il magnetismo fossile. Le rocce lungo le dorsali medio-oceaniche conservano la polarizzazione provocata dal campo magnetico del periodo della loro formazione. Si trovano strisce con polarita' "normale" alternate a strisce con polarita' inversa

http://science.nasa.gov/headlines/Y2003/29dec_magneticfield.htm (sperando di potersi fidare della NASA)

L'inversione avviene ogni circa 300 000 anni, l'ultimo e' avvenuto 780 000 anni fa. Se avverra' ancora non si sa. Interessante il fatto che durante l'inversione (che dura alcune migliaia di anni) il campo non svanisca, ma diventi solo molto complicato e continui comunque la sua opera di protezione.

--
Ale


Mallin Shetland@ Davide Bianchi Di Mallin Shetland - postato il 16/02/2010 13:47

> > Il campo magnetico terrestre si è invertito con una certa regolarità e frequenza nel passato. Non è una teoria è un dato di fatto.
>
> E quali sarebbero le prove a favore di questa tua opinione esattamente?

Che il campo magnetico terrestre vari nel tempo e i che poli magnetici si spostino sono dati di fatto. Le prove sono i nostri occhi (o megli le nostre bussole). Quotidianamente misuriamo queste variazioni.

http://it.wikipedia.org/wiki/Migrazione_dei_poli
http://web.archive.org/web/20070605175632/http://www.physics.sfasu.edu/astro/img/northpoledrift.gif

Ed è anche un dato di fatto l'inversione dei poli magnetici perché si sono datate le rocce magnetiche delle dorsali oceaniche e si è misurata l'inversione di polarità.


> Le BUSSOLE abbiamo cominciato ad usarle solo dall'inizio del millennio e nessuno ha mai indicato (o ha avuto la possibilita' di verificare) inversioni di sorta da allora. Quindi, questa tua dichiarazione esce da dove?

Che c'entra? I dati sulla migrazione dei poli sono disponibili solo a partire dal 1831 ma è stato subito chiaro che il campo magnetico terrestre cambia nel tempo e che i poli camminano. L'inversione dei poli invece è l'applicazione del rasoio d'Occam: la spiegazione più semplice dei dati osservati è proprio che il campo magnetico terrestre subisce delle inversioni di polarità che probabilmente si verificheranno ancora nel futuro.


--
Mallin Shetland


Davide Bianchi@ Mallin Shetland Di Davide Bianchi - postato il 16/02/2010 14:19

> Ed è anche un dato di fatto l'inversione dei poli magnetici

No, non e' un dato di fatto. E' solo una teoria che e' proposta per cercare
di spiegare perche'...

> si sono datate le rocce magnetiche delle dorsali oceaniche e si è misurata l'inversione di polarità.

Non invertire i fatti con la teoria.

> ma è stato subito chiaro che il campo magnetico terrestre cambia nel tempo e che i poli camminano.

L'unica cosa chiara e' che tu sembri avere molta fiducia nei dati registrati da qualche marinaio nel 1800. Allora dobbiamo anche ritenere che i mostri marini esistono...

--
Davide Bianchi


Anonymous coward@ Davide Bianchi Di Anonymous coward - postato il 16/02/2010 16:04

> L'unica cosa chiara e' che tu sembri avere molta fiducia nei dati registrati da qualche marinaio nel 1800. Allora dobbiamo anche ritenere che i mostri marini esistono...

Cioè James Ross, Roald Amudsen sono dei marinai creduloni? Le università e gli ossertatori astronomici non sono qualificate a misurare il campo magnetico terrestre? Uno spostamento di millecento kilometri è un semplice errore di misura?

Ps A proposito dei mostri marini:

http://it.wikipedia.org/wiki/Architeuthis

--
Anonymous coward


Riccardo Cagnassobeh ormai Di Riccardo Cagnasso - postato il 16/02/2010 12:09

Beh ma ormai l'andazzo generale e' quello.

L'altro giorno guardavo a casa di un mio amico con sky un documentario di national geographic sulla campagna di russia ed'ero li che mi segavo con i filmati d'epoca che passavano uno dopo l'altro quando mi son reso conto che da come diceva il commentatore, sembrava che nella campagna di russia i tedeschi avessero dovuto passare UN solo inverno russo. WAT?

Seriamente, per i documentari e la divulgazione scientifica e storica i nostri cari piero e alberto angela sono ancora di gran lunga i migliori e i loro speciali di Superquark e Ulisse sono delle figate stratosferiche.

--
Riccardo Cagnasso


maxxfiJFC? Di maxxfi - postato il 16/02/2010 12:44

Cos'era il programma, Jurassic Fight Club?
C'e' qualcun'altro che fa la tua stessa osservazione sul
ritrovamento del Majungasaurus:
"When dealing with fragmentary skeletons making such distinctions is difficult if not impossible, the possibilities of predation and scavenging both being on the table. The show is called Jurassic Fight Club, however, and so scavenging is not even entertained as an option."

http://scienceblogs.com/laelaps/2008/07/jurassic_fight_club.php

--
maxxfi


Davide Bianchi@ maxxfi Di Davide Bianchi - postato il 16/02/2010 12:51

> Cos'era il programma, Jurassic Fight Club?

Il programma era gia' iniziato quando il mio occhio si e' posato sullo schermo ma e' possibilissimo che fosse quello.

--
Davide Bianchi


Federico@Davide: campo magnetico Di Federico - postato il 16/02/2010 12:55

>E quali sarebbero le prove a favore di questa tua opinione esattamente?

http://en.wikipedia.org/wiki/Earth%27s_magnetic_field#Magnetic_field_reversals

http://science.nasa.gov/headlines/Y2003/29dec_magneticfield.htm

le prove sono nei fondali oceanici e riportate nei libri di geografia astronomica di 5to liceo (sezione geologia)

Federico

--
Federico


Anonymous cowardprove dell'inversione del campo magnetico Di Anonymous coward - postato il 16/02/2010 13:04

>E quali sarebbero le prove a favore di questa tua opinione esattamente?

non è un'opinione, le prove sono sotto l'oceano Pacifico. Esistono delle rocce sedimentarie che inglobano tra i loro strati nuclei di ferrite, estremamente sensibili al campo magnetico. Questi nuclei si orientano lungo le linee del campo magnetico, ed è stato osservato che in strati differenti le striature si alternano in verso.

ecco un link

http://it.wikipedia.org/wiki/Campo_magnetico_terrestre#Inversioni_del_campo_magnetico

nonostante la mia "spiegazioncina" derivi dai lontani ricordi di geologia all'ITIS.

--
GCS/CM d- s:+: a--- C++ UL+++S E--- W+(-) N o+ w-- O? M- PS+ PE Y+ PGP t+(++) 5? X- R* tv- b++ DI+ D++++ G+ e h! r++ y++


Davide Bianchi@ Anonymous coward Di Davide Bianchi - postato il 16/02/2010 13:13

> le prove sono sotto l'oceano Pacifico.

Rispondo a tutti e due: *QUELLE NON SONO LE PROVE*!
Quello che voi riportate e' IL FENOMENO OSSERVATO: in strati di roccia si e' verificato che nuclei di ferrite sono allineati in diverse direzioni. Gli scienziati si domandano perche' questi strani allineamenti alternati e se ne sono usciti con una teoria che dice che il campo magnetico terrestre lo abbia influenzato, dal che discende che il campo magnetico si sia invertito nel passato. Ma non e' l'unica teoria (un altra teoria e' che l'allineamento e' semplicemente casuale).

Riporto direttamente dai link che entrambi mi avete dato:

"it has been proposed that the Earth's magnetic field reverses at intervals"
"there is no clear theory as to how the geomagnetic reversals might have occurred "

Fate bene a riportare i link, ma prima DOVRESTE PURE LEGGERE QUELLO CHE C'E' SCRITTO!

--
Davide Bianchi


Federico@ Davide Bianchi Di Federico - postato il 16/02/2010 13:28

> Fate bene a riportare i link, ma prima DOVRESTE PURE LEGGERE QUELLO CHE C'E' SCRITTO!

l'ho letto e so che sono solo teorie, ma le teorie si confutano/confermano proprio tramite previsioni sul futuro che poi vengono confutate/confermate.

Non tutte le teorie possono essere confutate/confermate tramite esperimenti in laboratorio.

--
Federico


Davide Bianchi@ Federico Di Davide Bianchi - postato il 16/02/2010 13:39

> l'ho letto e so che sono solo teorie, ma le teorie si confutano/confermano proprio tramite previsioni sul futuro che poi vengono confutate/confermate.
> Non tutte le teorie possono essere confutate/confermate tramite esperimenti in laboratorio.

E su questo ti do' ragione. Ma non e' un motivo sufficiente per riportare una teoria come *fatto confermato*

Una teoria rimane una teoria e niente di piu' fino a che non e' confermata, e nessuna di quelle e' confermata.

Quindi quando tu (o chiunque altro) dice "non è un'opinione, le prove sono ..." sta' parlando non con la bocca ma con un'altra parte del corpo che non dovrebbe essere usata per parlare.

--
Davide Bianchi


WM@ Davide Bianchi Di WM - postato il 16/02/2010 22:33

> Una teoria rimane una teoria e niente di piu' fino a che non e' confermata, e nessuna di quelle e' confermata.
ti correggo: una teoria e' una teoria fino a quando non viene sostituita da qualcosa di piu' preciso

o come diceva qualcuno una teoria sbagliata non viene sostituita da una teoria corretta, ma da una sbagliata in maniera piu' sottile (e basta pensare alla gravitazione newtoniana, alla relativita' geerale e a quello che si spera la sostituisca presto)

WM

--
WM


mallin shetland@ Federico Di mallin shetland - postato il 16/02/2010 15:39

> Non tutte le teorie possono essere confutate/confermate tramite esperimenti in laboratorio.

Purtroppo la scienza si basa proprio sull'assunto che tutte le teorie possono essere confutate in laboratorio e contemporaneamente nessuna teoria può essere confermata definitivamente.

Per quanto le previsioni sul futuro sarei più cauto. La teoria geocentrica è assolutamente falsa ma fa ottime previsioni sul futuro e costituisce ancora il mezzo più semplice per puntare il telescopio verso una stella.

Un altro esempio: la meccanica classica è assolutamente sbagliata ma costituisce una ottima approssimazione della realtà quotidiana e continua ad essere insegnata nelle scuole ed università.

--
mallin shetland


Anonymous coward@ Davide Bianchi Di Anonymous coward - postato il 16/02/2010 15:39

> > le prove sono sotto l'oceano Pacifico.
>
> Rispondo a tutti e due: *QUELLE NON SONO LE PROVE*!
> Quello che voi riportate e' IL FENOMENO OSSERVATO:


Qui non ti seguo. Tu hai chiesto le prove di un dato di fatto e te le abbiamo date. Perché ora ti lamenti?


> ... in strati di roccia si e' verificato che nuclei di ferrite sono allineati in diverse direzioni. Gli scienziati si domandano perche' questi strani allineamenti alternati e se ne sono usciti con una teoria che dice che il campo magnetico terrestre lo abbia influenzato. ...

Ancora una volta non ti seguo. Non è una teoria ma un dato di fatto. Quotidianamente si formano nuovi strati magnetici lungo le dorsali oceaniche e si è provato che il campo magnetico terrestre influenza la magnetizzazione delle rocce appena formate. Ripeto, non è una teoria, è una dato di fatto ma fino a qua diciamo la stessa cosa solo che tu chiami teoria ciò che è un dato sperimentale.




> ... dal che discende che il campo magnetico si sia invertito nel passato. Ma non e' l'unica teoria (un altra teoria e' che l'allineamento e' semplicemente casuale).

Un momento. Un dato di fatto è che la magnetizzazioe delle rocce lungo le dorsali ha un andamento a strisce, un altro dato è che la magnetizzazione delle rocce è influenzata dal campo magnetico terrestre (ed esistono esperimenti falsificabili che lo provano), un altro dato è che il campo magnetico terrestre cambia sia in intensità che in direzione. Applica il rasoio d'Occam:

A) Il campo magnetico terrestre cambia fino ad invertirsi.

B) Esiste un fenomeno che chiameremo astronave aliena che fa magnetizzare le rocce delle dorsali oceaniche in maniera casuale.



> Riporto direttamente dai link che entrambi mi avete dato:
>
> "it has been proposed that the Earth's magnetic field reverses at intervals"
> "there is no clear theory as to how the geomagnetic reversals might have occurred "
>
> Fate bene a riportare i link, ma prima DOVRESTE PURE LEGGERE QUELLO CHE C'E' SCRITTO!

Scusa stai esagerando. La inversione di polarità è un dato di fatto. Che sia un evento periodico è una ipotesi plausibile e questo mi pare che dica il primo passaggio della wikipedia.

Il secondo passo dice che non esiste un modello che descrive le variazioni del magnetismo terrestre. Che ci appizza? O forse sei di quelli che parlavano ancora di "ipotesi atomica" nonostante Einstein abbia dimostrato nel 1905 che gli atomi esistono? O per te la chimica fino al 1905 non era una scienza?

--
Anonymous coward


Davide Bianchi@ Anonymous coward Di Davide Bianchi - postato il 16/02/2010 15:57

> Qui non ti seguo.

Meno male perche' senno' mi tamponeresti.

> > ... in strati di roccia si e' verificato che nuclei di ferrite sono allineati in diverse direzioni. Gli scienziati si domandano perche' questi strani allineamenti alternati e se ne sono usciti con una teoria che dice che il campo magnetico terrestre lo abbia influenzato. ...
>
> Ancora una volta non ti seguo. Non è una teoria ma un dato di fatto.

Il dato di fatto e' che si sono osservati degli strati di roccia con orientamenti magnetici diversi, la teoria che e' stata proposta e' che il campo magnetico terrestre abbia influenzato questi orientamenti, dal cui discende che il campo stesso dovesse essere diverso.

Ma la teoria non puo' essere dimostrata riferendosi allo stesso fenomeno che ha portato alla sua enunciazione.

--
Davide Bianchi


Mallin Shetland@ Davide Bianchi Di Mallin Shetland - postato il 16/02/2010 23:08

> Il dato di fatto e' che si sono osservati degli strati di roccia con orientamenti magnetici diversi, la teoria che e' stata proposta e' che il campo magnetico terrestre abbia influenzato questi orientamenti, dal cui discende che il campo stesso dovesse essere diverso.
>
> Ma la teoria non puo' essere dimostrata riferendosi allo stesso fenomeno che ha portato alla sua enunciazione.

Sei più duro del basalto.
Ogni materiale magnetico quando scende sotto la temperatura di Curie si magnetizza seguendo l'orientamento imposto dal campo magnetico terrestre. Questo vale per i trasformatori elettrici, vale per le colate di acciaio e vale per le lave basaltiche dei fondali oceanici. Quindi ripeto: il fatto che le l'orientamento magnetico del campo magnetico terrestre abbia influenzato l'orientamento magnetico delle rocce è un dato di fatto che è dimostrato da duecento anni di prove sulle macchine elettriche e sulle colate di acciaio e, se permetti, dal fatto che siamo andati sul fondale debi oceani a verificare le colate di lava che si solidificavano.

Ora a te applicare il rasoio d'Occam:

a) le leggi ddll'elettromagnetismo non valgono per il basalto
b) le leggi dell'elettromagnetismo non valgono sui fondali oceanici
c) le leggi dell'elettromagnetismo cambiano nel tempo
d) esiste un fenomeno che chiameremo astronave aliena che fa magnetizzare le rocce delle dorsali oceaniche in maniera casuale




--
Mallin Shetland


Ale@ Davide Bianchi Di Ale - postato il 17/02/2010 10:45

> "it has been proposed that the Earth's magnetic field reverses at intervals"
> "there is no clear theory as to how the geomagnetic reversals might have occurred "
>
> Fate bene a riportare i link, ma prima DOVRESTE PURE LEGGERE QUELLO CHE C'E' SCRITTO!
>

L'ipotesi attuale, accettata dalla comunità scientifica internazionale e documentata da molteplici prove indiziare, è che il campo magnetico terrestre sia generato dal moto caotico di un fluido ad alta pressione nei pressi del nucleo. Questo per la descrizione generica, perché poi chiaramente esistono numerose TEORIE su come questo accada in pratica.
Ovviamente esistono anche diversi problemi nell'andare in loco a fare delle verifiche, anche se la visione del film "The Core", lodato dai più come opera dall'immenso valore scientifico, può sicuramente aiutare a farsi un'idea (sbagliata).

Da questa affermazione generica ma discretamente probabile, tuttavia, si possono fare altre affermazioni generiche ma estremamente probabili.

I sistemi complessi, come sicuramente è il moto di un fluido al centro della terra, hanno un comportamento caotico, ovvero "ipredicibile" su lunghe scale di tempo.
http://en.wikipedia.org/wiki/Chaos_theory
Non fraintendete! I sistemi caotici in realtà sono ordinati! Ordinatissimi! Solo che hanno un ordine talmente complesso che il più grosso dei nostri calcolatori non riesce a seguirne lo sviluppo per più di pochi attimi. Chiaro il concetto? Se non fossero ordinati sarebbero stocastici, e avrebbero un comportamento completamente diverso (tipo non ci sarebbe del tutto il campo magnetico).

I sistemi caotici fanno un sacco di cose strane, su scale di tempo ancora più strane, quindi non sorprende che ogni tanto i poli si invertano. Il fatto che non ci sia ALCUNA REGOLARITA' APPARENTE in queste inversioni, ovvero che avvengano un po' a caso quando gli pare, confermerebbe le ipotesi di caoticicità (visto che il moto presenta comunque delle regolarità, visto che c'è il campo magnetico...).

Sicuramente NESSUNO PUO' (ad oggi) PREVEDERE LE INVERSIONI, proprio perché avvengono un po' quando casso gli pare. Forse un calcolatore dalla potenza DIVINA potrebbe fare delle previsioni sensate, sicuramente nessuno di quelli che abbiamo oggi.
IN MEDIA (che significa anche nulla) avenngono ogni qualche centinaio di migliaia di anni.

--
Ale


PeppeSulle Inversioni Di Peppe - postato il 16/02/2010 13:59

"it has been proposed that the Earth's magnetic field reverses at intervals"

Viene proposta una teoria che preveda inversioni PERIODICHE del campo magnetico. La teoria piu` semplice è quella secondo cui un dipolo magnetico si orienti secondo il campo magnetico terrestre. Mettere sullo stesso piano teorie "caotiche" viola il principio di Occam. Il che non significa che si debbano togliere fondi a chi abbia ipotizzazo un qualche comportamento ordinato (perchè il magnetismo fossile mostra un ordine essenzialmente binario del tipo up/down)
emergente da fenomeni caotici.

"there is no clear theory as to how the geomagnetic reversals might have occurred "

Questa frase asserisce semplicemente che non è chiaro il meccanismo, non che il fenomeno dell'inversione non sia avvenuto nel passato. Il che implicitamente induce una certa "fede" nella teoria dell'inversione.

TUTTAVIA: una teoria NON è la verità, è semplicemente la rappresentazione (non sempre completa) della realtà. Tutto cio` che va oltre questa affermazione è un solo atto di fede.

--
Peppe


z f kMajingasaurus Di z f k - postato il 16/02/2010 14:06

Visto che siamo in argomento, vi rendo partecipi di una mia grande e recente scoperta: il Majingasaurus.
Dai reperti fossili che ho rinvenuto (uno stuzzicadenti usato con sopra alcuni segni che - ovviamente - sono dei denti e una scaglia metallica arrugginita), sono giunto alla ricostruzione del bestione giurassico:
- alto circa 25m, esso aveva postura eretta, curiosamente privo di coda, con due appendici prensili sulla parte alta del tronco;
- la sua alimentazione era ricca di ferro e altri metalli, che il suo organismo depositava sulla parte esterna dell'epidermide, piu' o meno analogamente a quanto fanno i crostacei;
- probabilmente aveva sviluppato delle appendici corneo-metalliche, collegate ad un sistema interno di generazione di potenziali elettrici, con cui era in grado di folgorare i nemici;
- forse era perfino in grado di volare, per quanto il peso complessivo e le dimensioni rendano la cosa ancora piuttosto dubbia (non ho ancora pubblicato lo studio proprio perche' non sono giunto a conclusioni certe, al riguardo);
- indizi sembrano indicare che vivesse in simbiosi con un altro organismo, in quanto il suo cervello sembra fosse piuttosto primitivo; l'organismo ospite era invece specializzato nella scelta della strategia ottima del comportamento.
Per ora basta, non vorrei che svelando troppo poi mi freghiate lo studio.

CYA

--
z f k


Alex ARNZSoldi. Di Alex ARNZ - postato il 16/02/2010 14:17

"se non c'è il botto non è interessante".
OK, allora, pensa a quanta gente guarda la TV. Ora pensa a QUALE gente guarda la TV. Elimina le minoranze di cui non gliene frega niente a nessuno (e sono solo in TV). Rimane una massa di decerebrati stupidi ed ignoranti a cui piace solo il botto.

Tanta gente = tanti soldi.

Quindi sono convinto che una cosa è quella che dicono in TV o sui media per dire qualsiasi cosa, con il botto, per fare soldi. Una altra cosa è quella che pensano davvero.
Siamo arrivati al punto in cui uno scienziato deve quasi prostituirsi per riuscire a continuare il suo lavoro, mentre le prostitute televisive (termine applicabile anche a "maschietti" guadagnano milioni senza saper fare nulla, senza fare nulla e senza cercare di imparare a fare nulla.

--
Alex ARNZ


PozzameCome sempre Di Pozzame - postato il 16/02/2010 14:18

Anche la TEORIA dell'evoluzione è una teoria (e molto poco scientifica), ma perfino nei libri di testo sene parla come di un fatto.

La questione è: "Se vuoi continuare a fare ricerche devi attrarre fondi (aka: venderti)."
Questi scienziati farlocchi, hanno l'obbiettivo di comprarsi la Ferrari/Megavilla/Jet privato/..., non di divilgare la conoscenza e per farlo devono vendersi (prostituirsi) e lo fanno inventando teorie stimolanti che facciano presa sul grande pubblico. (Dato che l'alternativa carnale non renderebbe abbastanza)

Piero Angela (al netto di alcune panzane che ha sparato e ancora sostiene) ha lavorato in un periodo storico in cui era normalmente accettato che solo le persone intelligenti dovessero interessarsi di argomenti scientifici. Al giorno d'oggi il targhet si è allargato per permettere un maggiore introito economico. Includendo anke quelli che guarderebbero il GF.

--
Pozzame


Federico@ Pozzame Di Federico - postato il 16/02/2010 14:31

> Anche la TEORIA dell'evoluzione è una teoria (e molto poco scientifica)

O_o? "molto poco"?

> Questi scienziati farlocchi, hanno l'obbiettivo di comprarsi la Ferrari/Megavilla/Jet privato/

O_o? ma di che "scienziati" stiamo parlando?

> Piero Angela (al netto di alcune panzane che ha sparato e ancora sostiene)

sarebbero?

> targhet ... anke

:cry:


ho il vago sospetto di aver appena risposto ad un complottista/creazionista.

--
Federico


Davide Bianchi@ Pozzame Di Davide Bianchi - postato il 16/02/2010 14:39

> Anche la TEORIA dell'evoluzione è una teoria (e molto poco scientifica)

Fino ad ora e' la piu' "scientifica" delle teorie proposte per spiegare come ca$$o siamo arrivati qui' a scrivere cagate su interdet...

> ma perfino nei libri di testo sene parla come di un fatto.

Io l'ho sempre vista riferita come una teoria.

> Questi scienziati farlocchi, hanno l'obbiettivo di comprarsi la

Che e' un sentimento condiviso.

> solo le persone intelligenti dovessero interessarsi di argomenti scientifici. Al giorno d'oggi il targhet si è allargato per permettere un maggiore introito economico. Includendo anke quelli che guarderebbero il GF.

E a me mi sta bene, ma perche' abbassare il livello dei programmi invece di cercare di renderli piu' stimolanti senza tirare in ballo cagate? Io non sto' criticando l'obiettivo ma il metodo scelto.

--
Davide Bianchi


R.P.@ Davide Bianchi Di R.P. - postato il 16/02/2010 15:28

>E a me mi sta bene, ma perche' abbassare il livello dei programmi invece di
>cercare di renderli piu' stimolanti senza tirare in ballo cagate? Io non sto'
>criticando l'obiettivo ma il metodo scelto.

io avevo letto (magari qui ma non ricordo bene) una massima che diveva piu' o meno "gli imbecilli prima ti abbassano al loro livello e poi ti battono con l'esperienza": ok, seguendo questo ragionamento, mi sembra molto piu' facile per chi a bisogno di soldi (produttori) abbassarsi a produrre quello che i suddetti imbecilli (telespettatori) vogliono vedere, piuttosto che elevarli un po' alla volta con programi sempre piu' intelligenti.
Meglio 1 programma bello visto da 4 gatti o un programma scemo visto da milioni di gonzi? economicamente parlando, ovviamente il secondo: Voyager, tette, culi e liti tra Sgarbi&Co fanno piu' audience di un bel programma sulla vita dello scarabeo stercorario....

--
R.P.


Adriano@ Pozzame Di Adriano - postato il 16/02/2010 17:03

> Anche la TEORIA dell'evoluzione è una teoria (e molto poco scientifica), ma perfino nei libri di testo sene parla come di un fatto.

Oddio, basta. Non m'importa se sei un troll o ci credi davvero, veramente tu e tutti quelli che ogni volta si menzionano le parole 'Evoluzione' e 'teoria' in uno stesso post si scatenano a dire queste cagate hanno veramente rotto.

E a quelli che non hanno mai imparato (o hanno scordato) la differenza tra 'teoria' in senso comune e 'teoria scientifica', quest'ultima ha un grosso sacco di evidenza dietro. Nel caso della teoria evolutiva, ci sono tonnellate di fatti, prove, studi, controprove, analisi, che un disgraziato come Pozzame si permette di tentare di cancellare con una riga. (Veramente, Davide, mi sorprende. O stavi facendogli il gioco?)

Quindi basta. Sennò vi picchio attraverso l'Interdet.

--
Saludos
Adriano


Davide Bianchi@ Adriano Di Davide Bianchi - postato il 16/02/2010 18:15

> E a quelli che non hanno mai imparato (o hanno scordato) la differenza tra 'teoria' in senso comune e 'teoria scientifica', quest'ultima ha un grosso sacco di evidenza dietro.

Hemmm... Non a casa mia. Una teoria scientifica ha solo una base scientifica mentre una teoria in senso generale potrebbe anche essere basta su altre cose, per altro, se una teoria ha "tonnellate di evidenze", allora non e' piu' una teoria ma piu' un fatto dimostrato. Le teorie restano teorie finche' non sono provate o confutate.

Nel caso dell'evoluzione, finche' non riusciremo a ficcare un batterio o sa cosa in una provetta ed a farlo 'evolvere', non potremo mai provarla veramente.

> (Veramente, Davide, mi sorprende. O stavi facendogli il gioco?)

Quello che volevo fare io e' raccogliere un po' di caga... post e poi fare un post di "risposta" un po' come feci per Iron Pan...

--
Davide Bianchi


Adriano@ Davide Bianchi Di Adriano - postato il 16/02/2010 18:24

> > E a quelli che non hanno mai imparato (o hanno scordato) la differenza tra 'teoria' in senso comune e 'teoria scientifica', quest'ultima ha un grosso sacco di evidenza dietro.
>
> Hemmm... Non a casa mia. Una teoria scientifica ha solo una base scientifica mentre una teoria in senso generale potrebbe anche essere basta su altre cose, per altro, se una teoria ha "tonnellate di evidenze", allora non e' piu' una teoria ma piu' un fatto dimostrato. Le teorie restano teorie finche' non sono provate o confutate.

Mi spiace, ma hanno studiato un pò di scienze a casa tua? Il termine scientifico per quello che dici è 'ipotesi'. A margine dell'altro fatto che una teoria si può contraddire con nuovi fatti, certamente. Mi spiace, ma non è come tu dici.

> Nel caso dell'evoluzione, finche' non riusciremo a ficcare un batterio o sa cosa in una provetta ed a farlo 'evolvere', non potremo mai provarla veramente.

Dici roba come questa?
http://en.wikipedia.org/wiki/Experimental_evolution

--
Saludos
Adriano


Davide Bianchi@ Adriano Di Davide Bianchi - postato il 16/02/2010 18:44

> scientifico per quello che dici è 'ipotesi'.

Purtroppo non riesco a trovare un dizionario di italiano on-line, ma il Merriam-Webster mi conferma che IPOTESI e' un sinonimo di TEORIA:
http://www.merriam-webster.com/dictionary/theory

> Dici roba come questa?
> http://en.wikipedia.org/wiki/Experimental_evolution

Io pensavo a qualche cosa di meglio. Tipo avere una cosa senza zampe e vedergliele spuntare.

--
Davide Bianchi


Adriano@ Davide Bianchi Di Adriano - postato il 16/02/2010 19:07

> > scientifico per quello che dici è 'ipotesi'.
>
> Purtroppo non riesco a trovare un dizionario di italiano on-line, ma il Merriam-Webster mi conferma che IPOTESI e' un sinonimo di TEORIA:
> http://www.merriam-webster.com/dictionary/theory

Cioè, è cosė difficile? http://en.wikipedia.org/wiki/Scientific_theory . Certo che ipotesi è sinonimo di 'teoria', l'ho detto già due volte qua. Sto dicendo che, in scienze, è TEORIA che ha un significato diverso.
Cito dal link:

In practice a body of descriptions of knowledge is usually only called a theory once it has a minimum empirical basis, according to certain criteria:

It is consistent with pre-existing theory, to the extent the pre-existing theory was experimentally verified, though it will often show pre-existing theory to be wrong in an exact sense.
It is supported by many strands of evidence, rather than a single foundation, ensuring it is probably a good approximation, if not totally correct.

> > Dici roba come questa?
> > http://en.wikipedia.org/wiki/Experimental_evolution
>
> Io pensavo a qualche cosa di meglio. Tipo avere una cosa senza zampe e vedergliele spuntare.

Il batterio l'avevi chiesto tu. In quella pagina, però, c'è anche roba sui topi. Per non parlare delle osservazioni dello stesso Darwin sui volatili adattatisi a diverse condizioni in diverse isole del Pacifico, che originariamente erano una stessa specie.

http://en.wikipedia.org/wiki/Darwin%27s_finches

--
Saludos
Adriano


Claiudio - claiudio@libero.it@ Davide Bianchi Di Claiudio - claiudio@libero.it - postato il 16/02/2010 19:55

> > scientifico per quello che dici è 'ipotesi'.
>
> Purtroppo non riesco a trovare un dizionario di italiano on-line, ma il Merriam-Webster mi conferma che IPOTESI e' un sinonimo di TEORIA:
> http://www.merriam-webster.com/dictionary/theory

Credo vada bene anche la wikipedia:
http://it.wikipedia.org/wiki/Metodo_scientifico#Il_metodo_induttivo

Ma soprattutto
http://en.wikipedia.org/wiki/Theory (Pedagogical definition)
http://en.wikipedia.org/wiki/Scientific_method

Il succo è: la teoria è lo stadio finale del processo conoscitivo. L'ipotesi è un processo intermedio.

> Io pensavo a qualche cosa di meglio. Tipo avere una cosa senza zampe e vedergliele spuntare.
Io mi accontento di vedere i fossili vecchi di milioni di anni: da esseri informi a esseri più complessi.

--
Claiudio - claiudio@libero.it


Anonymous coward@Davide Bianchi Di Anonymous coward - postato il 16/02/2010 19:42

> Teoria B (o "semplice"): Il dinosauro A (o Albert) se ne andava per i ca$$i suoi quando e' morto causa vecchiaia o ha avuto un infarto, o e' cascato e si e' rotto il collo, insomma e' morto. A questo punto e' arrivato il dinosauro B (o Bob) che ha pensato "cappero! un pasto gratis!" e se lo e' mangiato lasciando i segni dei denti di cui sopra.

Escluderei la morte per vecchiaia : ho visto più di un documentario ( serio ) sui varani di Komodo e si vanno sistematicamente a trovare una pozza di fango/delle sabbie mobili in cui affondare quando si sentono morire.

--
Anonymous coward


Davide Bianchi@ Anonymous coward Di Davide Bianchi - postato il 16/02/2010 19:43

> Escluderei la morte per vecchiaia : ho visto più di un documentario ( serio ) sui varani di Komodo e si vanno sistematicamente a trovare una pozza di fango/delle sabbie mobili in cui affondare quando si sentono morire.

E che succede se non c'e' una pozza di fango o e' un periodo di siccita' o se il varano ha un feticismo per i deserti? Eh?

--
Davide Bianchi


WilsonTeorie e fatti assodati Di Wilson - postato il 16/02/2010 20:41

Per quel che ne capisco io, i fatti assodati non esistono, da un punto di vista scientifico, non per nulla al massimo livello di credibilita' si da il nome di "teoria".

Mi sembra la migliore dimostrazione di quel "certo grado di dubbio che dovrebbe essere naturale per uno scienziato"

Quindi:

1) Proporrei a Davide di declassare le "teorie" sulla morte del dinosauro a "ipotesi", visto che entrambe non hanno certo un numero di conferme sufficiente a tale titolo.

2) Per quel che ne so, invece, l'avvenuta inversione del campo magnetico può essere considerata una teoria, anche se piuttosto incompleta, d'altronde (per quel che ne so) sappiamo molto poco si come si formi ed evolva e sicuramente non è stabile (migrazione dei poli) e non è troppo legato all'asse terrestre (differenza tra poli magnetici e geografici); avendo poi trovato delle "bussole fossili" disposte a fasce, l'idea di un sistema ordinato che collassa, attraversa una fase caotica e poi si ripolarizza nell'altro verso è più che convincente. Da qui a capire i come e i perche' ce ne passa, ovviamente, ma questo è solo campo buono per scoperte future (e magari cercando di capire come avviene si scoprirà che la base della teoria era fallace).

3) Se poi si parla del fatto che SICURAMENTE, tra 2 anni e 10 mesi, il verso di rotazione della terra cambierà di botto... beh, di gente che sente male e capisce peggio purtroppo ce n'e' tanta.

--
Wilson


Andrea Ballarati@ Wilson Di Andrea Ballarati - postato il 17/02/2010 10:28

> Per quel che ne capisco io, i fatti assodati non esistono, da un punto di
> vista scientifico, non per nulla al massimo livello di credibilita' si da il
> nome di "teoria".

Non tutte le scienze sono uguali: è chiaro che esistono scienze che possono utilizzare la sequenza osservazione->teoria esplicativa->esperimento confermativo e casi come la paleonotologia, la metereologia o anche in parte l'economia dove risulta impossibile avviare una fase sperimentale. Se confermata la teoria diviene quella corrente finché non si trova qualche osservazione non spiegabile in essa e se ne cerca una migliore. Sempre di teorie si tartta: persino nella corrente teoria standard della fisica esistono aspetti alquanto traballanti dal punto di vista teorico.

> 1) Proporrei a Davide di declassare le "teorie" sulla morte del dinosauro a
> "ipotesi", visto che entrambe non hanno certo un numero di conferme
> sufficiente a tale titolo.

In realtà l'ipotesi di cannibalismo deriva dall'osservazione di segni di denti sovrapponibili sia sulle prede abituali del dinosauro sia sulle ossa del medesimo. Naturalmente NON è possibile sapere (ed è riportato chiaramente da varie fonti) se fosse abituale l'uccisione o se si trattasse di animali già morti. Quello che giustamente Davide stigmatizzava è la spettacolarizzazione della divulgazione con metodi molto discutibili sul piano della serietà e correttezza e sono perfettamente d'accordo con lui.

--
Andrea Ballarati


Davide Bianchi@ Andrea Ballarati Di Davide Bianchi - postato il 17/02/2010 10:30

> casi come la paleonotologia, la metereologia o anche in parte l'economia

...l'economia e' una scienza?

--
Davide Bianchi


Mallin Shetland@ Andrea Ballarati Di Mallin Shetland - postato il 17/02/2010 10:48

> ...e casi come la paleonotologia, la metereologia o anche in parte l'economia dove risulta impossibile ...


Un momento la paleontologia non è scienza ma è solo lo studio dei fossili con metodi scientifici (o non scientifici come ha mostrato Davide).

Altre discipline come la meteorologia e la astronomia sono scienze ma non sono scienze sperimentali; in queste discipline non possiamo fare esperimenti ma possiamo solamente osservare ciò che accade, fare ipotesi, teorie e modelli matematici che possono essere validati dalle osservazioni. Queste discipline sono scienze poiché è possibile fare ipotesi falsificabili.

E l'economia coisa ci appizza? Non è una scienza!



> > 1) Proporrei a Davide di declassare le "teorie" sulla morte del dinosauro a
> > "ipotesi", visto che entrambe non hanno certo un numero di conferme
> > sufficiente a tale titolo.

Non sono neanche ipotesi, sono le sceneggiature per un telefilm di fantascienza.



--
Mallin Shetland


Adriano@ Mallin Shetland Di Adriano - postato il 17/02/2010 13:48

> > ...e casi come la paleonotologia, la metereologia o anche in parte l'economia dove risulta impossibile ...
>
>
> Un momento la paleontologia non è scienza ma è solo lo studio dei fossili con metodi scientifici (o non scientifici come ha mostrato Davide).
>

Guarda che stai assumendo un sacco sulla paleontologia. Dalla wiki:
"As a "historical science" it tries to explain causes rather than conduct experiments to observe effects."
Leggiti http://en.wikipedia.org/wiki/Paleontology#A_historical_science e poi ne parliamo, si?

--
Saludos
Adriano


Anonymous cowarddino Di Anonymous coward - postato il 17/02/2010 10:00

uhm.... non mi suona bene la teoria del pasto gratis...
altrimenti praticamente ogni scheletro ne dovrebbe essere pieno...
invece quando c'è un attacco probabilmente il primo morso è dato con molta più forza, e magari può lasciare segni...
...
non mi gira neanche la storia mascio/femmina, probabilmente si trqattava solo di controllo del territorio...

--
Anonymous coward


JokerTeoria Di Joker - postato il 17/02/2010 10:49

Se si chiama teoria è proprio perchè non è una cosa certa. Molte teorie che nel passato erano cosiderate "la miglior spiegazione possibile di un certo fenomeno" poi sono state rigettate.

O qualcuno è ancora convinto che la terra sia al centro dell'universo?? Eppure per le conoscienze scientifiche dell'epoca era la teoria migliore.

--
Joker


Adriano@ Joker Di Adriano - postato il 17/02/2010 13:55

> Se si chiama teoria è proprio perchè non è una cosa certa. Molte teorie che nel passato erano cosiderate "la miglior spiegazione possibile di un certo fenomeno" poi sono state rigettate.

Hai molto, molto da studiare. Solo in questo thread.

> O qualcuno è ancora convinto che la terra sia al centro dell'universo?? Eppure per le conoscienze scientifiche dell'epoca era la teoria migliore.

Guarda che il metodo scientifico applicato a quel problema da Galileo Galilei e Copernico ha avuto qualcosa di diverso da dire. Opinare che 'La terra è al centro dell'universo perchè lo dice Dio' è mica scienza.

Seriamente, sarebbe bene bersi un buon caffè prima di scrivere certe cose. Davide e tutti, mi spiace se il mio tono è acido, ma veramente queste sono cose già cosė studiate che sentire le stesse cose da un gruppo che in genere dovrebbe saperne di più mi fa venire un pò il nervoso. Forse mi ci vuole un dito in culo per calmarmi, chessò.

--
Saludos
Adriano


48 messaggi this document does not accept new posts

Precedente Successivo


Il presente sito e' frutto del sudore della mia fronte (e delle mie dita), se siete interessati a ripubblicare uno degli articoli, documenti o qualunque altra cosa presente in questo sito per cortesia datemene comunicazione (o all'autore dell'articolo se non sono io), cosi' il giorno che faccio delle aggiunte potro' avvisarvi e magari mandarvi il testo aggiornato.


Questo sito era composto con VIM, ora e' composto con VIM ed il famosissimo CMS FdT.

Questo sito non e' ottimizzato per la visione con nessun browser particolare, ne' richiede l'uso di font particolari o risoluzioni speciali. Siete liberi di vederlo come vi pare e piace, o come disse qualcuno: "Finalmente uno dei POCHI siti che ancora funzionano con IE5 dentro Windows 3.1".

Web Interoperability Pleadge Support This Project
Powered By Gort