Commenti & Opinioni


Home Page | Commenti | Articoli | Faq | Documenti | Ricerca | Archivio | Storie dalla Sala Macchine | Contribuire | Login/Register

2010

Ancora pochi giorni e potremo finalmente chiudere il libro marcato '2010' ed aprire quello nuovo e scintillante marcato '2011'.

Probabilmente quello che ci aspetta non sara' quello che vorremmo, io sono praticamente convinto che sara' peggio di come spero ma meglio di come temo (non so se si capisce la mia filosofia).

Nel frattempo, abbiamo un po' di tempo per ripensare all'anno passato e fare un po' di bilanci.

Parziale collasso economico di Grecia, Spagna, Portogallo, Irlanda e chi piu' ne ha piu' ne metta, che ha portato ad un parziale collasso dell'euro (e parecchi gia' lo danno per spacciato), con il risultato che parecchi governi hanno cominciato a domandarsi se questa cosa che si chiama "pensione" se la possono davvero permettere oppure no, con grandi dimostrazioni di piazza e relativi casini.

Diversi disastri ambientali tra cui una piccola "perdita" di petrolio nel golfo del messico che ha portato ad una moratoria nell'apertura di nuovi pozzi, un'eruzione vulcanica che ha bloccato il traffico aereo per diversi giorni e la solita serie di inondazioni, terremoti et similia che oramai non fanno manco piu' notizia, almeno finche' capitano a diverse migliaia di Kilometri di distanza.

Un mondiale di calcio che ha visto due squadre che non avevano mai vinto prima in finale.

Minatori bloccati in miniera (piu' volte in diversi posti) tanto per ricordare a tutto il mondo che fare il minatore e' ancora una faccenda difficile, faticosa e pericolosa.

Michael Jackson ha venduto piu' dischi, fatto piu' film ed e' apparso in televisione piu' volte che in tutta la sua carriera, il che e' preoccupante se si pensa che e' morto l'anno scorso.

Apple ha dimostrato, ancora una volta, che e' capacissima di convincere la gente che ha veramente bisogno di altri giocattoli per essere qualcuno. Ed ovviamente tutti gli altri si sono attaccati al carrozzone.

E proprio negli ultimi giorni la Korea ha deciso che ne ha abbastanza del cessate il fuoco. Il che fa sperare bene per i fuochi di fine anno. Almeno, se vendete armi.

download video (10Mb)
high-res mov file (60 Mb)

Davide Bianchi
24/12/2010 08:12

 

I commenti sono aggiunti quando e soprattutto se ho il tempo di guardarli e dopo aver eliminato le cagate, spam, tentativi di phishing et similia. Quindi non trattenete il respiro.

7 messaggi this document does not accept new posts
Mauro Pietrobelli Di Mauro Pietrobelli - postato il 24/12/2010 08:23

>Probabilmente quello che ci aspetta non sara' quello che vorremmo, io sono praticamente convinto che sara' peggio di come spero ma meglio di come temo (non so se si capisce la mia filosofia).<

All'inizio non avevo compreso bene la frase pero' appena finito di leggere mi sento nello stesso stato d'animo.

Sei contagioso.

Ciao BigD e Buon Natale

--
Mamo


Dotnette Di Dotnette - postato il 24/12/2010 09:29

Anno da dimenticare, come per il 2011, 2012, 2013... Come? Non c'è più nulla dopo il 2012? Meglio così.

--
Dotnette


WM Di WM - postato il 24/12/2010 12:46

una domanda: perche' la "colonna sonora" e' quella di "attenti a quei due"? mi e' sembrato che i problemi fossero molti di piu'...

buon natale, bigD, e pure buon anno nuovo

WM

--
WM


Emilio Desalvo Di Emilio Desalvo - postato il 24/12/2010 18:40

Quale moratoria sulla trivellazione?

 

--
Emilio Desalvo


Il codardo senza nome Di Il codardo senza nome - postato il 24/12/2010 20:43

Demotivante quanto basta devil

--
Il codardo senza nome


BigFab Di BigFab - postato il 25/12/2010 00:53

Comunque...

 

...AUGURI di buon Natale e buon 2011.

 

Salumi & caci (tanto per parlare come mangio!).

 

BigFab.

--
E sono il cinquecentesimo...


Anonymous coward Di Anonymous coward - postato il 28/12/2010 12:57

Anche se non e' stato fantastico nel 2010 un paio di cose sono andate meglio

1. Le persone denutrite nel mondo sono calate, ossia ce ne sono 98 milioni in meno (sono sempre 925 milioni comunque). Be' non e' che pensassi che le persone denutrite fossero in aumento in realta': infatti se si pensa all'aumento demografico anche solo il fatto che il numero resti stabile o che aumenti di una percentuale minore dell'aumento della popolazione globale significa che le persone denutrite in proporzione stanno calando. Un calo assoluto vuol dire che proprio si sta facendo molto (ma mai abbastanza).

2. Il buco nell'ozono si sta rattopando. Non che sia successo quest'anno, ma per lo meno finalmente l'hanno calcolato ufficialmente. Insomma tra tante problematiche ambientali almeno una cosa per cui possiamo letteralmente tirare un sospiro di sollievo.

3. La liberazione di Aung San Suu Kyi. Era ora. Resta il rammarico che pensiamo sia giusto portare la democrazia in un paese zeppo di petrolio, ma per coloro che non hanno niente sia un bene troppo prezioso.

4. Anche se e' opinabile che sia una buona notizia (c'e' chi pensa sia buona e chi uno scandalo probabilmente), in Argentina e' possibile finalmente sposarsi tra persone dello stesso sesso. Ma poi perche' non lasciarglielo fare? Tanto meta' dei matrimoni finisce male.

5. Un'altra notizia opinabile e' che oramai abbiamo raggiunto il picco del consumo di petrolio, ossia ne abbiamo oramai consumato il 50 per cento (forse non proprio, ma se non e' il 50 poco ci manca). Puo' anche essere messa nelle cattive se vogliamo, ma se la vediamo da un altro punto di vista potremmo considerare che l'inquinamento da gas serra dovrebbe inevitabilmente scendere, dovremmo cercare fonti di energia piu' pulite, ecc. ecc. Poi chi vivra' vedra', ma per lo meno ora ci si deve guardare intorno e capire cosa fare... in poche parole "muovere il culo".

Poi ce ne sono svariate tra diritti civili, salvaguardia dell'ambiente, miglioramento della vita, ma sono un po' fiacchette rispetto a terremoti, vulcani, alluvioni, strutture economiche che cedono ecc. ecc.

Comunque, speriamo per il futuro sempre in meglio.

Buon anno a tutti.

--
Anonymous coward


7 messaggi this document does not accept new posts

Precedente Successivo


Il presente sito e' frutto del sudore della mia fronte (e delle mie dita), se siete interessati a ripubblicare uno degli articoli, documenti o qualunque altra cosa presente in questo sito per cortesia datemene comunicazione (o all'autore dell'articolo se non sono io), cosi' il giorno che faccio delle aggiunte potro' avvisarvi e magari mandarvi il testo aggiornato.


Questo sito era composto con VIM, ora e' composto con VIM ed il famosissimo CMS FdT.

Questo sito non e' ottimizzato per la visione con nessun browser particolare, ne' richiede l'uso di font particolari o risoluzioni speciali. Siete liberi di vederlo come vi pare e piace, o come disse qualcuno: "Finalmente uno dei POCHI siti che ancora funzionano con IE5 dentro Windows 3.1".

Web Interoperability Pleadge Support This Project
Powered By Gort