Commenti & Opinioni


Home Page | Commenti | Articoli | Faq | Documenti | Ricerca | Archivio | Storie dalla Sala Macchine | Contribuire | Login/Register

Nuovo non e' sempre meglio

Chi ha detto che 'nuovo' e' sinonimo di 'meglio'? Prendiamo per esempio i treni, un argomento che negli ultimi tempi mi sta particolarmente a cuore. Allora, venerdi' (17/12) e' stata la prima nevicata seria della stagione, e l'intero sistema ferroviario olandese e' andato in crisi.

Adesso le ferrovie hanno deciso di utilizzare un orario ridotto e "modificato", il che significa che c'e' la meta' dei treni che dovrebbero esserci e quelli che ci sono fanno fermate extra e sono piu' in ritardo del normale. Ed uno potrebbe domandarsi perche'...

Ed e' risultato che i nuovissimi treni rapidi che sono stati teste' consegnati alle ferrovie sono vittime di un piccolissimo difetto di progettazione. Pare che il deficente che li ha progettati abbia deciso di mettere il radiatore per il raffreddamento del sistema elettronico di bordo, sistema che serve a far funzionare non solo il "sistema informativo" (aka: schermi LCD che forniscono informazioni false e tendenziose relative all'orario di arrivo ed alla prossima fermata) ma anche dettagli come i freni e cose cosi', sotto al vagone.

La logica della scelta sarebbe stata... hummm... non la so. Il problema e' che il radiatore in quella posizione pare propenso a surgelarsi quando la temperatura scende al di sotto degli 0 gradi. E quando il radiatore e' congelato non funziona piu' molto bene. Il risultato e' che l'intero sistema elettronico si blocca. E quindi l'intero treno e' inutilizzabile!

Il risultato del piccolo snafu e' che circa il 40% dei treni "rapidi" sono out-of-order e che un certo numero di vecchi treni che avrebbero dovuto essere dismessi e mandati allo sfascio hanno dovuto essere rapidamente rimessi in servizio per coprire lo sfacelo. Il che ha lasciato ugualmente un bel numero di vuoti nel piano invernale.

Ed ecco perche' stamani sono arrivato in ritardo di circa 1 ora sul mio orario solito, perche' il primo treno era talmente pieno che non ci si riusciva a salire, il secondo non esisteva ed il terzo era in ritardo.

L'unica cosa positiva e' che il resto dell'ufficio ha deciso di prendersi una giornata di ferie 'extra' e quindi mi godo la tranquillita'.

Davide Bianchi
21/12/2010 11:09

 

I commenti sono aggiunti quando e soprattutto se ho il tempo di guardarli e dopo aver eliminato le cagate, spam, tentativi di phishing et similia. Quindi non trattenete il respiro.

16 messaggi this document does not accept new posts
camillo Di camillo - postato il 21/12/2010 11:40

ah. allora non succedono solo in italia questi impensabili contrattempi.

qui non scaricano la condensa dai serbatoi dell'aria dei freni, degli apriporta...

--
camillo


Pessimismo e fastidio Di Pessimismo e fastidio - postato il 21/12/2010 11:48

> L'unica cosa positiva e' che il resto dell'ufficio ha deciso di prendersi una giornata di ferie > 'extra' e quindi mi godo la tranquillita'

Che ti devo dire... non tutto il male vien per nuocere...

Auguri e buone feste.

--
Pessimismo e fastidio


Anonymous coward Di Anonymous coward - postato il 21/12/2010 11:54

Siamo sicuri che tu non stia parlando di Trenitalia? :-\) Oppure alcune teste di quiz italiane sono state trasferite ai piani alti dell'ente che gestisce le ferrovie olandesi?

--
Anonymous coward


Stéphane Di Stéphane - postato il 21/12/2010 16:24

Ci siamo talmente evoluti che siamo diventati degli imbecilli!!

In Italia è successo un disastro con una nevicata ampiamente preannunciata e delle temperature che al massimo han toccato i -13... Ora non mi paiono queste condizioni estreme! Sì, è freddo, ma niente di insormontabile con un MINIMO di preparazione adeguata!

 

I treni che si gelano l'inverno sono piuttosto emblematici della stupidizzazione della nostra società, mai sentito parlare degli edifici costruiti con tecniche superinnovative che però non avevano previsto la pioggia? E al primo temporale... crick crack...

--
Stéphane


alessioDP Di alessioDP - postato il 21/12/2010 19:02

anche in olanda sisbaglia e non solo in italia...

stanno letteralmente sventrando l'italia per l'alta velocità su rotaia....invece di aumentare il numero dei treni e diminuire il costo del biglietto...

che senso ha essere sparati a 300km/h sulla tratta roma-firenze quando poi ti fanno aspettare 3 ore perchè hai ritardato di 5 minuti?

--
alessioDP


Jack Di Jack - postato il 22/12/2010 00:24

Anche qui in italia abbiamo avuto lo stesso problema con i TAF, treni alta frequentazione, per intenderci quelli design pininfarina a due piani fabbricati in germania.

 

Nel nostro caso non si gela il radiatore, ma la neve tappa il buco di aspirazione... con il risultato che la locomotiva prende fuoco.......

 

Buon natale!

--
Jack


Massimiliano@ Jack Di Massimiliano - postato il 22/12/2010 09:37

> Nel nostro caso non si gela il radiatore, ma la neve tappa il buco di aspirazione... con il risultato che la locomotiva prende fuoco.......

 

Ahhahahahahah laugh

A parte gli scherzi, ciò dimostra che forse ad essere nella cacca col sistema non siamo solo noi italiani. Be' colgo l'occasione di augurare buon Natale a tutti.

--
Massimiliano


Mauro Pietrobelli Di Mauro Pietrobelli - postato il 22/12/2010 08:28

Treni mal progettati, edifici ultramoderni che vanno in crisi per la pioggia, programmi che fanno tutto tranne che funzionare...... sembra che l'andazzo sia comune un po' a tutti i settori..... chissa' dove andremo a finire.

 

Ciao BigD

--
Mamo


Anonymous coward Di Anonymous coward - postato il 22/12/2010 09:38

IMARARE DAI RUSSI!

ma anche da svedesi, canasesi, norvegesi.... forse che in tali nazioni non fa freddo? E per essere precisi, un freddo becco? Forse che in tali nazioni non ci siano convogli ferroviari? a me risulta che la Transiberiana collega Mosca a Vladivostok in una - UNA! - settimana di viaggio e guando fa "caldo" stanno a -20 gradi centigradi.... e il convoglio viaggia che e' una bellezza.

I progettisti cazzoni li abbiamo solo in Europa occidentale?

--
Anonymous coward


WM Di WM - postato il 22/12/2010 21:14

>> Nuovo non e' sempre meglio

concordo

WM

--
WM


ringo Di ringo - postato il 22/12/2010 23:00

Mi sembra piu' che ovvio che anche nella progettazione di treni esistano figure equivalenti al phprogrammatore.

--
ringo


Fabio Di Fabio - postato il 24/12/2010 09:06

Deve essere un vizio comune ai progettisti, anche le carrozze MDVC/MDVE hanno le bocchette di aspirazione dell'aria poste sotto, in prossimità dei carrelli, così ad ogni frenata decisa il vagone si riempie dell'odore di freni bruciati. Stessa cosa per i condizionatori che col treno in velocità venivano colpiti dalle pietre della massicciata.

Il TAF, oltre a quanto scritto prima aveva anche problemi di trazione in situazioni di scarsa aderenza, così in caso di neve rischiava di rimanere bloccato. Quando nevica la soluzione migliore è andare a ritirare fuori le vecchie locomotive a reostato da 100 e più tonnellate (vedi caimano).

 

--
--
Fabio13


Messer Franz Di Messer Franz - postato il 24/12/2010 12:47

Cerca , cerca...indaga,indaga...vedrai che viene fuori che il sistema di controllo dei tuoi treni è in php!

--
Messer Franz


Anonymous coward Di Anonymous coward - postato il 24/12/2010 23:11

Però c'è da dire che in Italia tutto questo accade ogni giorno mentre in Olanda, almeno per quel poco che ho visto in una settimana di permanenza, in condizioni normali il sistema ferroviario funziona smiley

--
Anonymous coward


Davide Bianchi@ Anonymous coward Di Davide Bianchi - postato il 25/12/2010 08:52

che ho visto in una settimana di permanenza, in condizioni normali il sistema ferroviario funziona

Si'... il problema e' che quando non funziona, e' una catastrofe totale... In italia i treni sono in ritardo, sempre e comunque, quindi non ti preoccupi troppo della cosa, la sai e te la aspetti. Ma allo stesso tempo, anche in presenza di qualche casino, un modo per andare lo si trova. Quando in olanda c'e' un problema, e' collasso totale dell'intero sistema ferroviario... per ore ed ore, non minuti.

 

--
Davide Bianchi


frakka Di frakka - postato il 27/12/2010 21:10

E' quello che succede quando si è abituati ad avere le cose funzionanti... Quando qualcosa si rompe non si sà da che parte sbattere la testa. Per fortuna che noi siamo abituati!!

 

 

 O no??

--
frakka


16 messaggi this document does not accept new posts

Precedente Successivo


Il presente sito e' frutto del sudore della mia fronte (e delle mie dita), se siete interessati a ripubblicare uno degli articoli, documenti o qualunque altra cosa presente in questo sito per cortesia datemene comunicazione (o all'autore dell'articolo se non sono io), cosi' il giorno che faccio delle aggiunte potro' avvisarvi e magari mandarvi il testo aggiornato.


Questo sito era composto con VIM, ora e' composto con VIM ed il famosissimo CMS FdT.

Questo sito non e' ottimizzato per la visione con nessun browser particolare, ne' richiede l'uso di font particolari o risoluzioni speciali. Siete liberi di vederlo come vi pare e piace, o come disse qualcuno: "Finalmente uno dei POCHI siti che ancora funzionano con IE5 dentro Windows 3.1".

Web Interoperability Pleadge Support This Project
Powered By Gort