Il "pager"


Home Page | Commenti | Articoli | Faq | Documenti | Ricerca | Archivio | Storie dalla Sala Macchine | Contribuire | Login/Register

Ricevo una mail da "Claudio" che mi chiede informazioni sul maledetto pager, che tante notti ha disturbato il mio sonno (e quello di tutto il quartiere). Mi scrive:

'Per questioni lavorative, potrebbe essermi utile avere qualcosa del genere, tipo che riceva mail dal Nagios e continui a suonare fino a che non guardo che problemi ci sono. Volevo chiedere precisamente quale oggetto sia o se sia una soluzione "artigianale".'

La risposta si e' rivelata piu' lunga del previsto, percui ho deciso di farne un'intero articolo.

Un "pager" altro non e' che un dispositivo che e' collegato alla rete GSM ed e' in grado di ricevere un SMS (breve messaggio di testo), visualizzarlo su un display LCD ed emettere un suono per informare il ricevente. In genere, questo "suono" e' una cacofonia oscena specificamente studiata per svegliare il malcapitato anche se sta dormendo della grossa.

Ora, ci si potrebbe domandare perche' usare un pager, cioe' un dispositivo apposito, e non usare invece un normalissimo telefono cellulare. Le ragioni sono fondamentalmente 3:

  1. Il pager NON RICHIEDE una sim-card dedicata, molteplici pager possono essere collegati allo stesso numero di telefono e ricevere gli stessi SMS, il che e' utile per avere piu' persone che ricevono messaggi allo stesso tempo.
  2. Il pager e' alimentato da una singola pila 1.5 volt che si compera in qualunque negozio e con quella piletta va avanti per un mese.
  3. Il pager e' "Tonka Tough", nel senso che puo' resistere ad abusi e maltrattamenti che ridurrebbero in briciole qualunque "normale" cellofono. Personalmente, io ho scaraventato il maledetto coso giu' dalle scale diverse volte quando cominciava a suonare alle 3 del maatino, ed il bastardo continuava a suonare...

Ed un'ultima ragione: il pager puo' fare solo una cosa: ricevere SMS. Non ci sono quindi problemi o confusioni riguardo "chi ha fatto queste 14000 chiamate a linee rosse"...

Quello che il pager richiede pero', e' un apposito contratto con una societa' di telecomunicazioni che lo supporta ed un sistema per inviare messaggi allo stesso.

Per quanto riguarda l'invio di messaggi, Nagios e' gia' predisposto per inviare e-mail nel caso di problemi, ed inviare un SMS invece di una mail non e' cosi' complesso. In molti casi e' possibile usare dei servizi di sms-via-email (MessageBirds e' il primo che mi viene in mente), altrimenti c'e' sempre il sistema "manuale" di usare un modem gsm per inviare il messaggio direttamente, in questo caso per' il modem deve essere predisposto con un contratto ed una sim-card adeguata.

Ok, spero che questo risponda a tutte le domande.


I commenti sono aggiunti quando e soprattutto se ho il tempo di guardarli e dopo aver eliminato le cagate, spam, tentativi di phishing et similia. Quindi non trattenete il respiro.

1 messaggio posta messaggio
Francesco Da Riva Di Francesco Da Riva - postato il 17/07/2018 12:00 - rispondi

Ciao,

    in italia il servizio era noto come teledrin o cercapersone ed è stato sospeso definitivamente il 31 dicembre 2005.

Cercapersone GSM come quelli usati da Davide non sono mai entrati in servizio.

Esiste qualcosa di simile per i servizi di emergenza ma lavora su una rete riservata.

 

Ciao

  Francesco

--
Francesco Da Riva


Precedente

Davide Bianchi, lavora come Unix/Linux System Administrator presso una societa' di "sicurezza informatica" (aka: $networkgestapo) di Haarlem. Contatti: mail: davide AT onlyforfun.net , Jabber: davideyeahsure AT gmail.com,

Volete contribuire? Leggete come!.
 
 

Il presente sito e' frutto del sudore della mia fronte (e delle mie dita), se siete interessati a ripubblicare uno degli articoli, documenti o qualunque altra cosa presente in questo sito per cortesia datemene comunicazione (o all'autore dell'articolo se non sono io), cosi' il giorno che faccio delle aggiunte potro' avvisarvi e magari mandarvi il testo aggiornato.


Questo sito era composto con VIM, ora e' composto con VIM ed il famosissimo CMS FdT.

Questo sito non e' ottimizzato per la visione con nessun browser particolare, ne' richiede l'uso di font particolari o risoluzioni speciali. Siete liberi di vederlo come vi pare e piace, o come disse qualcuno: "Finalmente uno dei POCHI siti che ancora funzionano con IE5 dentro Windows 3.1".

Web Interoperability Pleadge Support This Project
Powered By Gojira